Differenze tra le versioni di "Giovanni apostolo ed evangelista"

nessun oggetto della modifica
[[Immagine:St-john.jpg|thumb|San Giovanni apostolo ed evangelista]]
San '''San Giovanni apostolo ed evangelista''' (inizio I secolo fine I secolo), tradizionalmente identificato come l'autore del ''Vangelo secondo Giovanni'', delle ''Lettere secondo Giovanni'' e dell<nowiki>'</nowiki>''Apocalisse'', facenti parte del ''[[Nuovo Testamento]]'' della ''[[Bibbia]]''.
 
==''Vangelo secondo Giovanni''==
*Molti altri segni fece Gesù in presenza dei suoi discepoli, ma non sono stati scritti in questo libro. Questi sono stati scritti, perché crediate che Gesù è il Cristo, il Figlio di Dio e perché, credendo, abbiate la vita nel suo nome. (20, 30 – 31)
 
===Citazioni sul ''Vangelo secondo Giovanni''===
*Si può dire che ciascun episodio del quarto vangelo è costruito su di uno schema semplice e costante: rivelazione di Gesù e accettazione o rifiuto da parte degli ascoltatori. ([[Bruno Maggioni]])
 
 
===Citazioni===
*Noi abbiamo riconosciuto e creduto all'[[Amor di Dio|amore che Dio ha per noi]]. Dio è amore; chi sta nell'amore dimora in Dio e Dio dimora in lui. Per questo l'amore ha raggiunto in noi la sua perfezione, perché abbiamo fiducia nel giorno del giudizio; perché come è lui, così siamo anche noi, in questo mondo. Nell'amore non c'è timore, al contrario l'amore perfetto scaccia il timore, perché il timore suppone un castigo e chi teme non è perfetto nell'amore. Noi amiamo, perché egli ci ha amati per primo. Se uno dicesse: "Io amo Dio", e odiasse il suo fratello, è un mentitore. Chi infatti non ama il proprio fratello che vede, non può amare Dio che non vede. Questo è il comandamento che abbiamo da lui: chi ama Dio, ami anche il suo fratello. (4, 16-21)
*Tutto ciò che è nato da Dio vince il mondo; e questa è la vittoria che ha sconfitto il mondo: la nostra [[fede]]. (5, 4)
 
 
===Citazioni===
*Io, Giovanni, vostro fratello e vostro compagno di tribolazione, nel regno e nella costanza in Gesù, mi trovavo nell'isola chiamata Patmos a causa della parola di Dio e della testimonianza resa a Gesù. Rapito in estasi, nel giorno del Signore, udii dietro di me una voce potente, come di tromba, che diceva: Quello che vedi scrivilo in un libro e mandalo alle sette Chiese: a Efeso, a Smirne, a Pergamo, a Tiatira, a Sardi, a Filadelfia e a Laodicea. (1, 9-12)
*Io sono il Primo e l'Ultimo e il Vivente. Io ero morto, ma ora vivo per sempre e ho potere sopra la morte e sopra gli inferi. (1, 17-18)
*Scoppiò quindi una guerra nel cielo: Michele e i suoi angeli combattevano contro il drago. Il drago combatteva insieme con i suoi angeli, ma non prevalsero e non ci fu più posto per essi in cielo. Il grande drago, il serpente antico, colui che chiamiamo il diavolo e satana e che seduce tutta la terra, fu precipitato sulla terra e con lui furono precipitati anche i suoi angeli. (12, 7)
*Vidi poi un nuovo cielo e una nuova terra, perché il cielo e la terra di prima erano scomparsi e il mare non c'era più. Vidi anche la città santa, la nuova [[Gerusalemme]], scendere dal cielo, da Dio, pronta come una sposa adorna per il suo sposo. (21, 1-2)
 
==Citazioni su San Giovanni Evangelista==
 
*''Vegnendo in terra a'lluminar le carte | ch'avevan molt'anni già celato il vero | tolse {{NDR|[[Gesù|Gesù Cristo]]}} Giovanni da la rete et [[Pietro apostolo|Piero]], | et nel regno del ciel fece lor parte.'' ([[Francesco Petrarca]], Canzoniere)
 
==Bibliografia==
*[http://www.vatican.va/archive/ITA0001/_INDEX.HTM Bibbia CEI (Conferenza Episcopale Italiana, 1971)].
 
==Voci correlate==
{{vedi anche|Gesù#Voci correlate}}
 
==Altri progetti==
===Opere===
{{Pedia|Vangelo secondo Giovanni||}}
 
==Collegamenti esterni==
*[http://www.vatican.va/archive/ITA0001/_INDEX.HTM Bibbia CEI (Conferenza Episcopale Italiana, 1971)]
 
[[Categoria:Santi]]