Differenze tra le versioni di "Peter Schneider"

m
link
m (Automa: Sostituzioni normali automatiche di errori "tipografici")
m (link)
*Una ostinata speranza vuole che i «liberi» scrittori e intellettuali, non tenuti a dar retta ad altri che a se stessi, cerchino la verità con meno esitazioni e ambasce degli altri mortali. (p. 64)
*Gli eroi sono più inclini all'autocitazione che all'autocritica. (p. 65)
*Le uniche cose che meritano [[discussione]] e interesse non sono i tentativi di dimostrare di avere avuto ragione, ma gli errori commessi e gli aspetti che non si conoscevano. (p. 65)
*I grandi crimini sociali di questo secolo sono stati commessi in nome di un «idea». E l'idea – anche se non la sua esecuzione, è appoggiata e anche inneggiata da noi scrittori. E fin troppo spesso non ci siamo limitati a inneggiare all'idea, ma anche alla sua esecuzione. (p. 69)
*Gli scrittori e gli intellettuali reclamano da qualche tempo, spesso e volentieri, di essere catalogati fra le specie in via di estensione. Può anche darsi che lo siano. Però, per amore della completezza, occorre anche aggiungere che costituiscono anche una delle specie più pericolose. (69)
22 142

contributi