Differenze tra le versioni di "Joseph Halevi Horowitz Weiler"

m
Automa: Sostituzioni normali automatiche di errori "tipografici".
(opera e cit)
m (Automa: Sostituzioni normali automatiche di errori "tipografici".)
==Citazioni di Joseph H. H. Weiler==
*Quale dialogo ci può essere se i soggetti annacquano le loro differenze?<ref name=lourdes>da ''Il Foglio'', 5 gennaio 2011</ref>
*L’erroreL'errore è quello di secolarizzare noi stessi e i nostri interlocutori, mentre ciò che serve è il metodo opposto: un incontro fra comunità di fede. <ref name=lourdes></ref>
 
==''Intervento alla Corte Europea''==
*Sarebbe sbagliato sostenere, come alcuni hanno fatto, che la croce sia solo o meramente un simbolo nazionale. Ma è egualmente sbagliato argomentare, come alcuni hanno fatto, che ha solo un significato religioso.
*Il messaggio di tolleranza verso l’altrol'altro non dev’esseredev'essere tradotto in un messaggio di intolleranza verso la propria identità.
*È giuridicamente disonesto adottare una posizione politica che divide la nostra società, e pretendere che in qualche modo sia neutrale.
*Il laicismo non favorisce un muro privo di tutti i simboli di uno Stato; sono solo i simboli religiosi che hanno l’anatemal'anatema.
 
{{NDR|Joseph H. H. Weiler, ''Intervento orale del professor Joseph Weiler in rappresentanza di Armenia, Bulgaria, Cipro, Grecia, Lituania, Malta, Federazione Russa, San Marino - Stati che intervengono come terze parti nel caso Lautsi innanzi alla Grande Camera della Corte europea dei diritti dell’uomodell'uomo'', in ''Il sussidiario'', 1 luglio 2010}}
 
==''Dall'Utopia alla presenza''==
*Il laico europeo non è qualcuno che non crede, che può darsi abbia smesso di credere, la laicità è la sua fede.
*La croce nella società attuale è accettata a condizione che sia antica almeno di duecento anni, un’operaun'opera d’arted'arte, non un segno di fede viva.
*La famiglia numerosa non è una risposta utilitaria a una esigenza sociale, è un’espressioneun'espressione di fede, di lealtà al Dio che ci comanda di crearci e moltiplicarci, di fiducia nella possibilità di trovare la felicità.
*Il calo demografico non è la causa della crisi che minaccia la civiltà, ma la conseguenza di una crisi spirituale che dimostra che la civiltà è ormai minacciata.
*L’universitàL'università non è preparazione per la vita, è già la vita.
*Per la persona di fede, l’impegnol'impegno a studiare regolarmente, quotidianamente, i testi sacri della propria fede, fa parte della vita di fede.
 
{{NDR|Joseph H. H. Weiler, ''Dall'Utopia alla presenza'', intervento al Meeting di Rimini, 26 agosto 2006 [[http://www.meetingrimini.org/detail.asp?c=1&p=6&id=3714&key=3&pfix]]}}
69 545

contributi