Differenze tra le versioni di "Edgar Allan Poe"

m (Bot: Aggiungo: sk:Edgar Allan Poe)
*I veri, i soli veri pensatori, gli uomini di ardente immaginazione! (da ''Mellonta tauta'')
*L'[[ignoranza]] è una benedizione, ma perché la benedizione sia completa l'[[ignoranza]] deve essere così profonda da non sospettare neppure se stessa. (da ''Un capitolo d'idee'')
*Le più alte facoltà della riflessione sono utilizzate più intensamente e con maggior profitto dal modesto gioco della [[dama]] che da tutta l'elaborata futilità degli [[scacchi]] (da ''I delitti della Rue Morgue'')
*Mi hanno chiamato folle; ma non è ancora chiaro se la [[follia]] sia o meno il grado più elevato dell'intelletto, se la maggior parte di ciò che è glorioso, se tutto ciò che è profondo non nasca da una [[malattia]] della [[mente]], da stati di esaltazione della mente a spese dell'intelletto in generale. (da ''Eleonora'', 1842)
:Gli uomini mi hanno definito pazzo, sebbene non risulti ancora chiaro se la pazzia sia, o no, il grado più alto dell'intelletto, e se molto di quanto dàgloria e tutto ciò che rende profondi non nasca da una malattia della mente, da ''stati'' di esaltazione dello spirito, a spese dell'intelletto in genere. {{NDR|E.A. Poe, ''Eleonora'', trad. di Franco Della Pergola, De Agostini, 1985}}
383

contributi