Differenze tra le versioni di "Antonio Genovesi"

*Avendo sostituito alla credulità il dubbio filosofico, all'autorità il raziocinio, fu accusato come eretico, e non fu salvo che per la tolleranza del pontefice [[Papa Benedetto XIV|Benedetto XIV]]. ([[Giuseppe Maffei]])
*A [[Napoli]] va debitrice l'[[Italia]] della restaurazione della moderna [[filosofia]] razionale, che da quel regno si propagò per tutta la penisola. Il [[Bernardino Telesio|Telesio]], il [[Giordano Bruno|Bruno]] ed il [[Tommaso Campanella|Campanella]] aveano cominciato a scuotere il gioco aristoielico; il [[Giambattista Vico|Vico]] ed il Genovesi lo levarono dal collo degli Italiani e lo infransero. ([[Giuseppe Maffei]])
*Che i [[Roma|romani]] non temano di produr troppo, e rammentino ciò che inculcava il nostro Genovesi: che un popolo abbondante in grano, vigne ed olivi è da natura costituito creditore degli altri. ([[Carlo Luigi Morichini]])
*Eh, Genovesi mio, adopera gli abbindolati stili del [[Giovanni Boccaccio|Boccaccio]], del [[Pietro Bembo|Bembo]] e del [[Giovanni della Casa|Casa]], quando ti verrà ghiribizzo di scrivere qualche accademica diceria, qualche cicalata, qualche insulsa tiritera al modo fiorentino antico o moderno; ma quando scrivi le lue sublimi Meditazioni, lascia scorrere velocemente la penna; lascia che al nominativo vada dietro il suo bel verbo, e dietro al verbo l'accusativo senza altri rabeschi. ([[Giuseppe Baretti]])
 
15 808

contributi