È ricca, la sposo e l'ammazzo: differenze tra le versioni

m
Automa: Correzione automatica punteggiatura e spazi.
m (Annullate le modifiche di Dr Claudio (discussione), riportata alla versione precedente di Dexter High)
m (Automa: Correzione automatica punteggiatura e spazi.)
{{cronologico}}
* '''Henry''': Harold, vorrei chiederti una cosa.<br /> '''Harold''': Dica, signore.<br /> '''Henry''': Tu sei con me da molti anni, Harold; che cosa faresti se ti dicessi che ho perso tutto il mio denaro?<br /> '''Harold''': Andrei via immediatamente, dopo averle dato il dovuto preavviso.<br /> '''Henry''': Grazie Harold, sapevo di poter contare su una risposta sincera.<br /> '''Harold''': Grazie a lei, signore.
* '''Henry''': Harold, ho una cosa da dirti.<br /> '''Harold''': Si tratta del suo denaro, signore?.<br /> '''Henry''': Sì, Harold, l'ho perduto... o per essere più esatti l'ho speso, comunque sia s'è n'è andato.<br /> '''Harold''': Mi dispiace udirlo, signore. Ha preso in considerazione un prestito da suo zio?<br /> '''Henry''': Sì, è stato il mio primo pensiero. Il mio avvocato mi ha consigliato di non farlo perchè tanto sarebbe inutile. Vedi, il fatto è che io non ho alcuna speranza di restiturilo nè a lui nè ad altri. Io non so far niente, non ho risorse, non ho ambizioni, io sono solo... cioè ''ero'' ricco, e non ho mai voluto essere altro... io non capisco perchè doveva succedere proprio a me, perchè?! Io ero... così felice. E adesso che cosa faccio?<br /> '''Harold''': Ciò che ogni gentiluomo di analoga educazione e temperamento farebbe nella sua situazione, signore.<br /> '''Henry''': Suicidarmi?<br /> '''Harold''': No, non intendevo il suicidio, intendevo suggerire il matrimonio.<br /> '''Henry''': Matrimonio? Vuoi dire sposare una donna?<br /> '''Harold''': Sì signore, esattamente, è il solo modo di acquisire delle proprietà senza lavoro. Ci sarebbe anche l'eredità ma ritengo che suo zio abbia manifestato l'intenzione di lasciare tutto ciò che possiede a Radio Europa Libera.<br />'''Henry''': Oh, non posso Harold, io non potrei mai. Tu capisci, l'avrei sempre tra i piedi a chedermi dove sono stato, a voler parlare con me, te lo figuri, finirei al manicomio.<br /> '''Harold''': Beh, era solo un suggerimento signore, ma le alternative sono assai limitate ed estremamente deprimenti, signore. Se lei non opta per il suicidio signore, sarà povero.<br />'''Henry''': Povero?<br /> '''Harold''': Povero nel solo vero senso della parola signore, cioè nel senso che non sarà ricco. Le resterà qualcosa dopo aver venduto quello che ha ancora, ma in un Paese in cui un uomo vale per quello che ha, chi ha molto poco non conta poi molto. In questo Paese non è stimata la dignitosa povertà, signore.
* '''Enrichetta''': La mia speranza è di scoprire una nuova varietà di felce che sia mai stata descritta o classificata. Dei miei sogni son saprei cosa dirle, potrebbero coincidere con le mie speranze. Beh, ecco le... le ho detto del mio lavoro e delle mie speranze, meno che dei miei sogni, dei quali non sono molto sicura. <br /> '''Henry''': E che succede se lei scopre una nuova specie che non è mai stata descritta nè classificata?<br />'''Enrichetta''': Beh, niente di molto importante, salvo che si viene... si è registrati come scopritori e allora tutta la specie prende il nostro nome. <br /> '''Henry''': Ah, come il morbo di Parkinson, che hs preso il suo nome di James Parkinson.<br /> '''Enrichetta''': Esatto. O come la Buganvillea che prende il nome di Louis de Bouganville.<br /> '''Henry''': Oppure come... i cavoletti di Bruxelles! <br /> '''Enrichetta''': Sì, esatto, è così.<br /> '''Henry''': Si diventa immortali in un certo senso.<br /> '''Enrichetta''': Eh, sì, direi di sì. Solo che mi sembra un po' presuntuoso, non trova, sperare addirittura nell'immortalità.<br /> '''Henry''': Non per me. Se non si può essere immortali, che si vive a fare?
* '''Enrichetta''': Mi dispiace di darti tanti fastidi, caro.<br /> '''Henry''': Non ti preoccupare, non sarà per molto.
 
69 545

contributi