Differenze tra le versioni di "Pianto"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  11 anni fa
m
riso/risata
m (riso/risata)
*Il pianto riesce a rendere spaventosa anche una bella donna. Se poi è brutta, diventerà addirittura repellente. ([[William Somerset Maugham]])
*La disgrazia di non piangere è una delle più crudeli ne' sommi dolori. ([[Silvio Pellico]])
*''La [[donna]] è mobile qual [[piuma]] al [[vento]], muta d'accento – e di [[pensiero]]. Sempre un amabile, leggiadro viso in pianto o in [[riso (ridere)risata|riso]], – è menzognero.'' (da [[Rigoletto]] di [[Giuseppe Verdi]])
*''Misera me! sollievo a me non resta | altro che il pianto; ed il pianto è delitto''. ([[Vittorio Alfieri]])
*Piangere a un'armonia, è sorridere agli angioli. ([[Ambrogio Bazzero]])
*''Per pianto la mia carne si distilla, | sì come al sol la neve, | o com'al vento si disfà la nebbia, né so che far mi debbia. | Or pensate al mio mal qual esser deve''. ([[Jacopo Sannazaro]])
*Rallegratevi con quelli che sono nella gioia, piangete con quelli che sono nel pianto. ([[Paolo di Tarso]])
*[[Risata|Riso]] è segno di [[piacere]], pianto è segno di [[dolore]]; generalmente va cosi, ma poi, oh quanta varietà! Piangiamo anche di troppa gioia, che fa groppo al cuore; ridiamo di dolore, chi gode ad affrontarlo. E lo [[scetticismo]] ha un ridere o un piangere suoi proprj: piangono certuni, perché l'uomo spera virtù o felicità, ed è sempre (dicono) vizioso e infelice; ridono altri, dacché l'uomo pigli sul serio la vanità della vita. Il contrasto della speranza co' fatti pare o ridicolo o lacrimoso; chi sorride alla nobiltà dell'uomo com'a'vanti di nobile spiantato, e chi piange quasi a' delirj di pazzo che credasi re. ([[Augusto Conti]])
*''Sappi – e forse lo sai, nel camposanto – | la bimba dalle lunghe anella d'oro, | e l'altra che fu l'ultimo tuo pianto, | sappi ch'io le raccolsi e che le adoro''. ([[Giovanni Pascoli]])
 
5 786

contributi