Differenze tra le versioni di "Alberto Moravia"

nessun oggetto della modifica
*Sulle sabbie del [[deserto]] come sulle acque degli oceani non è possibile soggiornare, mettere radici, abitare, vivere stabilmente. Nel deserto come nell'oceano bisogna continuamente muoversi, e così lasciare che il vento, il vero padrone di queste immensità, cancelli ogni traccia del nostro passaggio, renda di nuovo le distese d'acqua o di sabbia, vergini e inviolate. (da ''Lettere dal Sahara'', Bompiani)
*Un male incerto provoca [[inquietudine]], perché, in fondo, si spera fino all'ultimo che non sia vero; ma un male sicuro, invece, infonde per qualche tempo una squallida tranquillità. (da ''Il disprezzo'', Bompiani, 1963, p. 77)
*La disoccupazione è una cosa per il disoccupato e un altra per l'occupato. Per il disoccupato è come una malattia da cui deve guarire al più presto, se no muore; per l'occupato è una malattia che gira e lui deve stare attento a non prenderla se non vuole ammalarsi anche lui. ( citato in Nuovi racconti romani, 1959)
 
==''I racconti''==
*[[Anima]] è quello che appartiene a tutti e a nessuno. Anima è amore. Anima è idea. Anima è libertà. Anima è Dio. (''La solitudine'')
128

contributi