Apri il menu principale

Modifiche

elimino ridondanze fonti
'''Billie Holiday''' (1894 – 1937), cantante statunitense.
 
== Citazioni''La disignora Billiecanta Holidayil Blues'' ==
*Io non mi figuro di cantare. Io mi sento come se suonassi uno strumento a fiato. Cerco di improvvisare come Lester Young, come [[Louis Armstrong]], o qualcun'altro che ammiro. Quello che esce fuori è ciò che sento. Non mi va di cantare una canzone così com'è. Devo cambiarla alla mia maniera. E' tutto quello che so.(da ''La Signora canta il Blues''<ref name=a>Billie Holiday,''La signora canta il Blues'', Feltrinelli,1996,ISBN 88-078-1405-6 </ref>)
*Non c'era cotone da raccogliere tra il Leon & Eddie's e L'East River, ma, credetemi, da qualunque punto di vista la guardaste, era vita da piantagione. E noi non andavamo lì per guardare; dovevamo viverci, Fraternizzare coi bianchi era proibito nel modo più assoluto: appena finito il nostro numero; ci toccava scappar via dalla porta posteriore e metterci a sedere nel vicolo, fuori.(da ''La Signora canta il Blues''<ref name=a/>)
*Non tardai molto a diventare una schiava tra le meglio pagate. Prendevo anche mille dollari alla settimana, ma quanto a libertà non ne avevo più di quando ne potesse avere il più pidocchioso bracciante della Virginia, cento anni fa.(da ''La Signora canta il Blues''<ref name=a/>)
 
== Bibliografia ==
*Billie Holiday, ''La signora canta il Blues'', Feltrinelli, 1996,. ISBN 88-078-1405-6
*Arrigo Polillo ,''Jazz:La vicenda e i protagonisti della musica afro-americana'',Mondadori,1975, ISBN 978-88-04-42733-9
 
== Note ==
<references />
 
== Altri progetti==
20 325

contributi