Apri il menu principale

Modifiche

Nessun cambiamento nella dimensione ,  9 anni fa
m
Automa assistito: correzione semiautomatica di alcuni errori comuni.
*Il nemico si comporta come una [[donna]], poiché suo malgrado, è debole e vuole sembrar forte. (da ''Esercizi Spirituali'', – (sez. "Regole per riconoscere gli spiriti", Quinta Regola) – Edizione : La Civiltà Cattolica, Roma, 2006)
==Citazioni su Ignazio di Loyola==
*''Non coerceri maximo<br>contineri minimo, divinum est''<br>Non esser costretto da ciò ch'è più grande, essere contenuto in ciò ch'è più piccolo, questo è divino! ([[Epitaffi|motto sulla tomba]] di Ignazio di Loiola,; citato in Friedrich Hölderlin, ''Iperione'', a cura di Giovanni Angelo Alfero, UTET, Torino 1931, p. 17)
*Sant'Ignazio si commoveva fino alle lacrime per le strade di Roma tutte le volte che vedeva tre cose: tre colombe, tre uomini, tre stelle in cielo, tre bambine che giocavano, perché gli ricordava questo mistero d'amore della Trinità. ([[Ernesto Cardenal]])
 
69 545

contributi