Differenze tra le versioni di "Regno dei Cieli"

nessun oggetto della modifica
 
*Ciò che solo è ragionevole, certo e possibile: [[servire]] il regno di Dio, cioè concorrere allo stabilimento della più grande unione fra tutti gli esseri viventi. [...] L'unico senso della vita è di servire l'umanità, concorrendo allo stabilimento del regno di Dio, cosa che non può farsi se ciascuno degli uomini non riconosce e non professa la [[verità]]. «Il regno di Dio non verrà in maniera che si possa osservare. E non si dirà: "eccolo qui" o "eccolo là"; perché ecco, il regno di Dio è in voi. [Lc 17,21]» ([[Lev Tolstoj]])
*[[Conversione|Convertitevi]], perché il regno dei cieli è vicino! ([[Giovanni Battista]])
*Il Regno dei Cieli è ''[[Non-violenza|ahimsa]]''. ([[Mahatma Gandhi]])
*Il regno del cielo è per noi, è pronto per noi. Non attacchiamoci dunque alle cose della terra, che assomigliano così poco a un regno. Che pazzia attaccarci a questo, noi re, noi possessori del regno celeste! ([[Charles de Foucauld]])