Differenze tra le versioni di "Atanasio di Alessandria"

modifica, link
(modifica, link)
'''Atanasio''' didetto Alessandria''il Grande'' (295 circa - 373), teologo.
 
*Gl'incomodi della fuga sono più difficili a sopportare che non i dolori della morte; e il principale merito di chi sostiene persecuzioni, consiste nel perseverare senza noia né impazienza. (citato in [[Cesare Cantù]], ''Sant'Atanasio'', p. 505, ''Biografie per corredo alla storia universale'', Volume I)
*Negli scritti d'Atanasio non può cercarsi nè grand'eloquenza, giacchè scopo suo era di vincere, non di piacere; nè una compiuta esposizione della fede, od un'artistica confutazione delle eresie; ma qualunque punto del dogma cristiano, egli lo ravvisa ne' rapporti coll'essenza del cristianesimo. ([[Cesare Cantù]]
*Se, come i prudenti lo consigliavano forse, per amor di pace egli avesse ceduto, o per timore si fosse ritirato, la Chiesa non sarebbe no soccombuta, ma a lungo sarebbero gli Ariani rimasti trionfanti. ([[Cesare Cantù]])
*Il più grande uomo del suo secolo, anzi, considerato sotto tutti gli aspetti, il più grande di quanti n'abbia avuti la [[Chiesa]]. ([[Jean-Philippe-René de La Bléterie]])
 
==Altri progetti==
15 808

contributi