Apri il menu principale

Modifiche

m
Automa: Correzione automatica trattini in lineette.
'''Luca Canali''' (1925 – vivente), latinista, poeta e scrittore italiano.
 
==''Deliri'' - ''Discepole in sogno''==
*''L'[[utopia]] da salvare è una rivoluzione | di giorni inventati, lo scarto beffardo | da un cupo corteo di protesta, | la fuga dei figli da padri | costretti all'ossequio, allo stampo, | nell'ombra di schemi coniati | dal nulla, l'alone di tedio | e disprezzo incapace persino di abbagli''. (da ''Deliri'')
*''Piuttosto che una sentenza | di morte s'infligga una sete | d'amore in un deserto di affetti''. (da ''Deliri'')
*''Spero di resistere alle mattutine | serenate della [[morte]]''. (da ''Deliri'')
*''Vi assolvo, fraterne canaglie, | in nome della vita, e inseguo tra le rughe | dei vostri cipigli il sembiante | dei fanciulli che foste - che fummo - in violenta | innocenza di affetti''. (da ''Deliri'')
*''Ai tuffi | del sangue sempre più rari, | si alternano fulminei | capricci del vizio presto | mutati in affetto | sublustre, in malinconica | ma mai tetra saggezza''. (''Eloisa'', da ''Discepole in sogno'')
*''L'ultimo nostro orgasmo | unanime esplose | al dire | epistemologia''. (da ''Sara'', in ''Discepole in sogno'')
69 545

contributi