Differenze tra le versioni di "Carlo Goldoni"

10 708 byte aggiunti ,  9 anni fa
Aggiunti incipit, bibliografia
(Aggiunti incipit, bibliografia)
(Aggiunti incipit, bibliografia)
<center>Camera con un grande armadio nel fondo, due porte laterali aperte che poi si chiudono; ed un tavolino da una parte, ad uso di segretario, col bisogno da scrivere, e sedie.<br>'''Fabrizio''' ''solo''.</center>
Ah! Ci scommetterei la testa che Zelinda e Lindoro si amano segretamente. Li vedo troppo attaccati, e credo, se mal non ho inteso, si abbiano dato l'appuntamento di trovarsi qui insieme. Ecco la ragione, per cui costei mi disprezza, che altrimenti, se Lindoro è segretario, io son mastro di casa, e tutti due serviamo onorevolmente lo stesso padrone, ed ella, quantunque dia ad intendere di esser nata signora, è obbligata, come me, a nutrirsi di pane altrui, ed a servire da cameriera... Ma... Eccoli a questa volta. Vo' chiudermi in quest'armadio, e scoprire, se posso, i segreti loro. Se ne vengo in chiaro, se si amano veramente, non son Fabrizio, se non mi vendico. (''si chiude nell'armadio'')
 
===''Gli uccellatori''===
<center>Piazza di villa con veduta in prospetto del palazzo della Contessa,ed abitazioni villareccie dai lati.<br>PIEROTTO ''con la stanga in spalla, e gabbie da quaglia in mano, con dentro i quagliotti;'' TONIOLO ''con fascio di reti in spalla e gabbie in mano con uccelli da richiamo;'' CECCO ''con civetta e solito bastone per la medesima e fascio di vimini vischiati per uccellare''.</center>
<poem>'''Tutti tre'''
Andiamo, compagni,
Che spunta l’aurora;
Dee andar di buon’ora
Chi vuole uccellar.</poem>
 
===''I bagni di Abano''===
''MARGARITA che fila. LUCIETTA che fa le calze. Ambe a sedere''
 
'''Lucietta''' Siora madre.<br>
'''Margarita''' Fia<ref>Figlia.</ref> mia.<br>
'''Lucietta''' Deboto<ref>Or'ora.</ref> xè fenìo<ref>È finito; servendo per sempre, che il xè in veneziano vuol dire “è”. “est”.</ref> carneval.<br>
'''Margarita''' Cossa diseu, che bei spassi, che avemo abuo<ref>Avuto.</ref>?
 
===''Il Quartiere fortunato''===
<center>BELLINDA ''sola''.</center>
<centerpoem>'''Bell.''' Vedovella ch'è senza marito,
È una vite senz'olmo in campagna,
È una tortora senza compagna,
È una nave che scorta non ha.</centerpoem>
 
===''Il raggiratore''===
Col miserabile
Vostro favor.</poem>
 
===''Il Teatro Comico''===
<center>''S'alza la tenda. E prima che intieramente sia alzata, esce'' ORAZIO, ''poi'' EUGENIO.</center>
'''Orazio''' Fermatevi, fermatevi, non alzate la tenda, fermatevi. (''verso la scena'')<br>
'''Eugenio''' Perché, signor Orazio, non volete, che si alzi la tenda?<br>
'''Orazio''' Per provare un terzo atto di commedia non ci è bisogno di alzar la tenda.<br>
'''Eugenio''' E non ci è ragione di tenerla calata.
 
===''Il tutore''===
<center>Camera di Rosaura.<br>ROSAURA ''e'' CORALLINA, ''che lavorano''.</center>
'''Cor.''' Questa tela è molto fina, non vi è dubbio ch’ella vi scortichi le carni.<br>
'''Ros.''' Il signor Pantalone mi vuol bene, me l’ha comprata di genio.<br>
'''Cor.''' Certamente è una bella fortuna per voi, che siete senza padre, aver un tutore tanto amoroso.<br>
'''Ros'''. Mi ama, come se fossi la sua figliuola.
 
===''Il vecchio bizzarro''===
<center>Casino di giuoco con tavolini e sedie.<br>MARTINO ''che taglia alla bassetta ad un tavolino'', OTTAVIO ''e'' FLORINDO ''che puntano''.</center>
'''Ott.''' Va il ''due'' a quattro ducati.<br>
'''Mart.''' Va. ''Do'' xe andà.<br>
'''Flor.''' Signor Ottavio, oggi avete la fortuna contraria, Vi consiglio non riscaldarvi.<br>
'''Ott.''' Lasciatemi fare. Non mi parlate sul giuoco.
 
===''Il ventaglio''===
TUTTI - ''Disposizione e colpo d'occhio di questa prima scena''. - GELTRUDA ''e'' CANDIDA ''a seder sulla terrazza. La prima facendo de' gruppetti, la seconda dell'entoilage''. EVARISTO ''ed il'' BARONE ''vestiti propriamente da cacciatori, sedendo su i seggioloni, e bevendo il caffè co' loro schioppi al fianco. Il'' CONTE ''da campagna con rodengotto, cappello di paglia e bastone, sedendo vicino allo Speciale, e leggendo un libro''. TIMOTEO ''dentro la sua bottega, pestando in un mortaio di bronzo sulla balconata''. GIANNINA ''da paesana, sedendo vicino alla sua porta filando''. SUSANNA ''sedendo vicino alla sua bottega, e lavorando qualcosa di bianco''. CORONATO ''sedendo sulla banchetta, vicino all'osteria, con un libro di memorie in mano ed una penna da lapis''. CRESPINO ''a sedere al suo banchetto, e lavorando da calzolaro con una scarpa in forma''. MORACCHIO ''di qua dalla casa di Giannina verso i lumi, tenendo in mano una corda con un cane da caccia attaccato, dandogli del pane a mangiare''. SCAVEZZO ''di qua dell'osteria, verso i lumini, pelando un pollastro''. LIMONCELLO ''presso alli due, che bevono il caffè colla sottocoppa in mano, aspettando le tazze''. TOGNINO ''spazzando dinanzi alla porta del palazzino, e sulla facciata del medesimo. Alzata la tenda, tutti restano qualche momento senza parlare, ed agendo come si è detto, per dar tempo all'uditorio di esaminare un poco la scena''.<br>
'''Evaristo''' Che vi pare di questo caffè? (''al Barone'')<br>
'''Barone''' Mi par buono.<br>
'''Evaristo''' Per me lo trovo perfetto. Bravo, signor Limoncino, questa mattina vi siete portato bene.<br>
'''Limoncino''' La ringrazio dell'elogio, ma la prego di non chiamarmi con questo nome di Limoncino.
 
===''Il vero amico''===
<center>Camera in casa di Lelio.<br>FLORINDO ''solo passeggia e pensa, poi dice''.</center>
'''Flor.''' Sì, vi vuol coraggio: bisogna fare un’eroica risoluzione. L’amicizia ha da prevalere, e alla vera amicizia bisogna sagrificare le proprie passioni, le proprie soddisfazioni, e ancora la vita stessa, se è necessario. Ehi, Trivella. (''chiama'')
 
===''Il viaggiatore ridicolo''===
<center>Camera in casa di don Fabrizio, con varie sedie e tavolino.<br>DON FABRIZIO, DONNA EMILIA, ''il'' CONTE ''a sedere bevendo la cioccolata,'' LIVIETTA ''in piedi, e'' GIACINTO ''che serve''.</center>
<poem>'''Tutti''' Quanto è buono il cioccolato
Che si beve in compagnia!
La salute e l'allegria
Fa più bella in tutto il dì.</poem>
 
===''Ircana in Ispaan''===
'''Ten.''' Una camera.<br>
'''Cam.''' Eccone qui una. Restino pur serviti.
 
===''L'uomo di mondo''===
<center>Strada con canale in prospetto, da un lato la casa del Dottore Lombardi, e dall'altro la locanda di Brighella coll'insegna del Fungo.<br>''Vedesi arrivare una gondola col suo'' GONDOLIERE. SILVIO ''e'' BEATRICE ''da viaggio sbarcano''. TRUFFALDINO ''sta in attenzione, per portar se occorre''. LUDRO ''in disparte, che osserva, poi'' BRIGHELLA ''dalla locanda''.</center>
'''Gond.''' Per terra<ref>Termine con cui in Venezia si chiamano i facchini, quando si ha bisogno dell'opera loro.</ref>. (''gridando forte'')<br>
'''Truff.''' Son qua mi. Volìu che porta la gondola?<br>
'''Gond.''' No vôi che portè la gondola, sior martuffo<ref>Babbuino.</ref>, ma sto baul.<br>
'''Truff.''' Dove l'hoi da portar?<br>
'''Gond.''' Qua, alla locanda del Fongo.
 
===''L'uomo prudente''===
<center>Notte. Camera di Beatrice, con tre tavolini e sedie, candelieri con candele accese, e sei tazze di tè.<br>BEATRICE ''a sedere al tavolino di mezzo''. LELIO ''a sedere accanto di lei''. DIANA ''a sedere al tavolino a parte sinistra''. OTTAVIO ''a sedere presso di lei''. ROSAURA ''a sedere al tavolino a parte dritta''. FLORINDO ''accanto di lei. Tutti bevendo il tè''.</center>
'''Beat.''' Signor Lelio, sentite com’è grazioso questo tè.<br>
'''Lel.''' Non può essere che grazioso ciò che viene dispensato da una mano, ch’è tutta grazia.<br>
'''Beat.''' Voi sempre mi mortificate con espressioni di troppa bontà.<br>
'''Lel.''' Il vostro merito eccede qualunque lode. Poh! che peccato! Un vecchio di sessant’anni ha da possedere tanta bellezza nel core degli anni suoi!
 
===''La bancarotta''===
 
===''La scuola moderna''===
<center>Galleria.<br>LEONORA ''ricamando'', DRUSILLA ''lavorando merletti'', LINDORO ''scrivendo al tavolino; altre Ragazze che sono alla scola, indi'' BELFIORE ''che arriva''.</center>
che sono alla scola, indi BELFIORE che arriva.
<poem>'''Belf.''' Benedetti! sì vi voglio.
Tutt'intenti a lavorar.
L'ho chiamato due volte.
'''Bar.''' E non si vede ancora?</poem>
 
===''La vedova scaltra''===
<center>''Notte''<br>''Camera di locanda con tavola rotonda apparecchiata, sopra cui varie bottiglie di liquori con sottocoppa e bicchieretti, e due tondi con salviette, candelieri con candele''.<br>MILORD RUBENIF,MONSIEUR LE BLAU, DON ALVARO, IL CONTE DI BOSCO NERO.<br>''Tutti a sedere alla tavola rotonda, con bicchieri in mano pieni di vino, cantando una canzone alla francese, intuonata da Monsieur Le Blau, e secondata dagli altri, dopo la quale''</center>
'''Mon.''' Evviva la bottiglia, evviva l’allegria.<br>
'''Tutti.''' Evviva.<br>
'''Con.''' Questo nostro locandiere ci ha veramente dato una buona cena.<br>
'''Mon.''' È stata passabile; ma voialtri Italiani non avete nel mangiare il buon gusto di Francia.
 
===''La vedova spiritosa''===
<center>Camera di donna Placida<br>DONNA PLACIDA ''e'' DONNA LUIGIA.</center>
<poem>'''Pla.''' Grazie al cielo, germana, l'anno è di già compito,
Che vedova rimasi in casa del marito.
Supplito per un anno all'uso ed al dovere,
Lasciai le meste soglie, lasciai le spoglie nere.</poem>
 
===''La vendemmia''===
<center>Esterno di Giardino.<br>CECCHINA, ROSINA ''con altri Contadini e Villanelle raccolti per la vendemmia''. IPPOLITO e FABRIZIO</center>
<poem>'''Tutti''' Bel goder la fresca aurora
Che c'invita a respirar.
Quando il sol non ci martora,
È pur dolce il fatigar.</poem>
 
===''La villeggiatura''===
<center>Sala terrena di conversazione in casa di don Gasparo.<br>DON RIMINALDO ''che taglia al faraone,'' DON CICCIO, DON MAURO, ''che puntano;'' DONNA FLORIDA ''e'' DON EUSTACHIO ''ad un altro tavolino, che giocano a picchetto''. DONNA LAVINIA ''sedendo da un'altra parte, leggendo un libro''.</center>
'''Flo.''' Facciamo che questa partita sia l'ultima; già non vi è gran differenza.<br>
'''Eus.''' Finiamola presto dunque, che voglio veder di rifarmi alla bassetta. Colà giocano ancora.<br>
'''Flo.''' Sì, sì, andate anche voi al tavolino di quei viziosi. Giocherebbono la loro parte di sole. Bella vita che fanno! giorno e notte colle carte in mano. Vengono in villa per divertirsi, e stanno lì a struggersi ad un tavolino. Questi giochi d'invito non ci dovrebbono essere in villeggiatura. Sturbano affatto la conversazione. (''sempre giocando'')
 
===''Le avventure della villeggiatura''===
'''Paolo''': Perdoni, signore. Io credo che allestire il baule sia una delle cose necessarie da farsi.<br>
'''Leonardo''': Ho bisogno di voi per qualche cosa di più importante. Il baule fatelo riempir dalle donne.
 
===''Le virtuose ridicole''===
<center>Giardino delizioso in casa di Affrodisia.<br>AFFRODISIA, ERIDENO, MELIBEA, PEGASINO, ARMONICA ''e'' GAZZETTA, ''tutti a sedere in circolo''</center>
<poem>'''Le 3 donne''' Sì, sì, sì.
'''Li 3 uomini''' No, no, no.
'''Le 3 donne''' Io sostengo l'opinione;
La ragione - vuol così.
'''Li 3 uomini''' Accordarla non si può;
Il contrario sosterrò.</poem>
 
===''Lo scozzese''===
'''Marc.''' Per cossa? No ghe n'è del caffè in casa?<br>
'''Cec.''' Siora sì, ghe ne xe, ma el paron vecchio l'ha serrà el caffè e l'ha serrà el zucchero sotto chiave.
 
===''Terenzio''===
<poem>Chi è fra di voi, signori, che della storia amico
Ravvisi il personaggio, ch'io rappresento antico?
Della Commedia innanzi, solo al popol ragiono...
Basta, basta; or ciascuno sa che il Prologo io sono.</poem>
 
===''Torquato Tasso''===
<center>TORQUATO ''solo, al tavolino, pensando''.</center>
<poem>'''Tor.''' Muse, canore Muse, Amor, soave foco, (''alzandosi''.)
Umile a voi mi volgo, voi nel grand'uopo invoco.
Ho gl'inimici a destra, che all'onor mio fan guerra:
A sinistra ho colei che co' begli occhi atterra.</poem>
 
===''Un curioso accidente''===
==Bibliografia==
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Amor contadino]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Amor fa l'uomo cieco]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Amore in caricatura]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Arcifanfano re dei matti]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Aristide]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Bertoldo Bertoldino e Cacasenno]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Buovo D'Antona]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Chi la fa l'aspetta o sia I chiassetti del Carneval]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm De gustibus non est disputandum]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Filosofia ed amore]'', in "Tutte le opere", a cura di Giuseppe Ortolani, I Classici Mondadori, 1955.
 
*Carlo Goldoni, ''Gl'innamorati'', Newton Compton, Roma 1994.
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Gli amanti timidi]'', in "Tutte le opere", a cura di Giuseppe Ortolani, I Classici Mondadori, 1955.
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Gli amori di Zelinda e Lindoro]'', in "Commedie scelte", Volume Terzo, 4a edizione, Edoardo Sonzogno Editore, Milano, 1890.
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Gli uccellatori]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm I bagni di Abano]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm I due gemelli veneziani]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm I malcontenti]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm I mercatanti]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm I morbinosi]'', in "Tutte le opere", a cura di Giuseppe Ortolani, I Classici Mondadori, 1955.
 
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm I bagni di Abano]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm I due gemelli veneziani]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm I malcontenti]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm I mercatanti]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm I morbinosi]'', in "Tutte le opere", a cura di Giuseppe Ortolani, I Classici Mondadori, 1955.
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm I pettegolezzi delle donne]'', in "Commedie", a cura di Giuseppe Petronio, Rizzoli Editore, Milano, 1958.
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm I portentosi effetti della madre natura]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm I puntigli domestici]'', in "Tutte le opere", a cura di Giuseppe Ortolani, I Classici Mondadori, 1955.
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm I Rusteghi]'', in "Opere", Ugo Mursia editore, 1969.
 
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Il bugiardo]'', in "Commedie scelte", Volume Terzo, 4a edizione, Edoardo Sonzogno Editore, Milano, 1890.
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Il buon compatriotto]'', in "Tutte le opere", a cura di Giuseppe Ortolani, I Classici Mondadori, 1955.
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Il servitore di due padroni]'', in "Opere", a cura di Gianfranco Folena, Ugo Mursia editore, 1969.
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Il signor dottore]'', in "Tutte le opere", a cura di Giuseppe Ortolani, I Classici Mondadori, 1955.
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Il Teatro Comico]'', in "Opere", a cura di Gianfranco Folena, Ugo Mursia editore, 1969.
 
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Il tutore]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Il vecchio bizzarro]'', in "Tutte le opere", a cura di Giuseppe Ortolani, I Classici Mondadori, 1955.
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Il ventaglio]'', in "Opere", a cura di Gianfranco Folena e Nicola Mangini, Mursia editore, 1969.
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Il vero amico]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Il viaggiatore ridicolo]'', in "Tutte le opere", a cura di Giuseppe Ortolani, I Classici Mondadori, 1955.
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Ircana in Ispaan]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Ircana in Julfa]'', in "La sposa persiana; Ircana in Julfa; Ircana in Ispaan", a cura di Marzia Pieri, Venezia, Marsilio, 1996.
 
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm L'adulatore]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm L'Amante Cabala]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm L'amante di sé medesimo]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm L'amante militare]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm L'amore artigiano]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm L'amore paterno, o sia La serva riconoscente]'', in "Tutte le opere", a cura di Giuseppe Ortolani, I Classici Mondadori, 1955.
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm L'apatista o sia L'indifferente]'', in "I capolavori", a cura di Giovanni Antonucci, Newton Compton Editori, 1992.
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm L'Arcadia in Brenta]'', in "Tutte le opere", a cura di Giuseppe Ortolani, I Classici Mondadori, 1955.
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm L'avaro]'', in "Commedie scelte", Volume Terzo, 4a edizione, Edoardo Sonzogno Editore, Milano, 1890.
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm L'avventuriere onorato]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm L'avvocato veneziano]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm L'erede fortunata]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm L'impostore]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm L'impresario di Smirne]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm L'incognita]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm L'isola disabitata]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm L'osteria della posta]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm L'uomo di mondo]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm L'uomo prudente]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm La bancarotta, o sia Il mercante fallito]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm La birba]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm La bottega da caffè]'', in "Tutte le opere", a cura di Giuseppe Ortolani, I Classici Mondadori, 1955.
 
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm La bancarotta, o sia Il mercante fallito]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm La birba]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm La bottega da caffè]'', in "Tutte le opere", a cura di Giuseppe Ortolani, I Classici Mondadori, 1955.
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm La bottega del Caffè]'', Rizzoli, BUR, 1984 (si rifà all'edizione Pasquali, Venezia 1761). ISBN 881712477X
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm La buona famiglia]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm La buona figliuola]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm La buona figliuola maritata]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm La buona madre]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm La buona moglie]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm La burla retrocessa nel contraccambio]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm La calamita de' cuori]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm La cameriera brillante]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm La Cantarina]'', in "Tutte le opere", a cura di Giuseppe Ortolani, I Classici Mondadori, 1955.
*Carlo Goldoni, ''La locandiera'', a cura di Gerolamo Bottoni, Carlo Signorelli Editore, Milano 1934.
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm La madre amorosa]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm La mascherata]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm La moglie saggia]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm La Pelarina]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm La pupilla (commedia)]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm La Pupilla (intermezzo)]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm La putta onorata]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm La ritornata di Londra]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm La scuola di ballo]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm La scuola moderna o sia La maestra di buon gusto]'', in "Tutte le opere", a cura di Giuseppe Ortolani, I Classici Mondadori, 1955.
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm La serva amorosa]'', in "I capolavori", Editore Mondadori, Milano Verona, 1936.
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm La sposa persiana]'', in "Il teatro Italiano", Einaudi Editore, Torino, 1991.
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm La sposa sagace]'', in "Tutte le opere", a cura di Giuseppe Ortolani, I Classici Mondadori, 1955.
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm La vedova scaltra]'', a cura di Antonio Marenduzzo, Carlo Signorelli Editore, Milano, 1972.
 
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm La vedova spiritosa]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm La vendemmia]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm La villeggiatura]'', in "Tutte le opere", a cura di Giuseppe Ortolani, I Classici Mondadori, 1955.
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Le avventure della villeggiatura]'', in "I capolavori", a cura di Giovanni Antonucci, Newton Compton Editori, 1992.
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Le Baruffe Chiozzotte]'', Edizioni scolastiche Mondadori, 1954.
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Le nozze]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Le pescatrici]'', in "Tutte le opere", a cura di Giuseppe Ortolani, I Classici Mondadori, 1955.
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Le smanie per la villeggiatura]'', in "Opere", Ugo Mursia editore, 1969.
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Le virtuose ridicole]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Lo scozzese]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Lo speziale]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Lo spirito di contradizione]'', in "Tutte le opere", a cura di Giuseppe Ortolani, I Classici Mondadori, 1955.
 
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Lo scozzese]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Lo speziale]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Lo spirito di contradizione]'', in "Tutte le opere", a cura di Giuseppe Ortolani, I Classici Mondadori, 1955.
 
*Carlo Goldoni, ''Memorie'', Arnoldo Mondadori Editore, traduzione di Paola Ranzini, Milano 1993.
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Memorie per l'istoria della sua vita e del suo teatro: rivedute e corrette]'', edizione Sonzogno, Milano, 1908.
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Monsieur Petiton]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Pamela maritata]'', in "Tutte le opere", a cura di Giuseppe Ortolani, I Classici Mondadori, 1955.
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Pamela maritata]'', in "Tutte le opere", a cura di Giuseppe Ortolani, I Classici Mondadori, 1955.
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Pamela nubile]'', in "Commedie scelte", Edoardo Sonzogno Editore, Milano, 1890.
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Sior Todero brontolon o sia Il vecchio fastidioso]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Terenzio]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Torquato Tasso]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Un curioso accidente]'', in "Tutte le opere", a cura di Giuseppe Ortolani, I Classici Mondadori, 19781955.
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Un curioso accidente]'', in "Tutte le opere", a cura di Giuseppe Ortolani, I Classici Mondadori, 1955.
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Una delle ultime sere di Carnovale]'', in "Opere", Mursia editore, 1969.
 
22 057

contributi