Differenze tra le versioni di "Carlo Goldoni"

13 998 byte aggiunti ,  10 anni fa
Aggiunti incipit, bibliografia
(Aggiunti incipit, bibliografia)
(Aggiunti incipit, bibliografia)
'''Donna Sgualda''' - Oe, zermana, quando vienlo sto to novizzo?<br>
'''Cecchina''' - Sior pare ha dito che adessadesso el vien.
 
===''I portentosi effetti della madre natura''===
<center>Campagna mista di collina e pianura, con una torre antica da un lato.<br>CETRONELLA, RUSPOLINA, POPONCINO, CALIMONE, ''Pastori e Pastorelle, sparsi qua e là per la collina e per la pianura, guardando le loro gregge e i loro armenti al pascolo''.<br>La Scena oscura denota mal tempo; formandosi a poco a poco un temporale con tuoni, baleni e fulmini.</center>
<poem>'''Coro di pastori e pastorelle'''
Giove collerico,
Trattieni i fulmini;
Armenti e pecore
Non spaventar.
Il cielo è torbido,
I venti fremono.
Cessate, o pecore,
Di pascolar.</poem>
 
===''I puntigli domestici''===
<center>Appartamento del conte Ottavio.<br>BRIGHELLA ''ad un tavolino, che sta rapando un bastone di tabacco; poi'' CORALLINA ''colla rocca, filando''.</center>
'''Brigh.''' Vardè cossa che i s'ha inventà per far sfadigar la povera servitù! Grattar el tabacco! Invece de pestarlo, grattarlo! Quel che doveria far i facchini, l'ha da far i poveri servitori. (''va rapando'')<br>
'''Cor.''' Brighella, la padrona vi domanda.<br>
'''Brigh.''' Se la me domanda, no vedì cossa che fazzo?<br>
'''Cor.''' Lasciate di rapare<ref>''Rapare non è parola italiana, ma è un francesismo in Italia comunemente adottato''.</ref>, e andate a vedere che cosa vuole.
 
===''I Rusteghi''===
<center>''Camera in casa di Lunardo</center>
''MARGARITA che fila. LUCIETTA che fa le calze. Ambe a sedere''
 
'''Lucietta''' Siora madre.
'''Margarita''' Fia<ref>Figlia.</ref> mia.
'''Lucietta''' Deboto<ref>Or'ora.</ref> xè fenìo<ref>È finito; servendo per sempre, che il xè in veneziano vuol dire “è”. “est”.</ref> carneval.
'''Margarita''' Cossa diseu, che bei spassi, che avemo abuo<ref>Avuto.</ref>?
 
===''Il bugiardo''===
<center>Camera d’Ottavio.<br>OTTAVIO ''al tavolino'', ELEONORA, FLORINDO, ROSAURA ''e'' LELIO, ''tutti a sedere''.</center>
'''Ott.''' Signori miei, la nostra nuova accademia si va a gran passi avanzando, e spero sarà ella fra poco annoverata fra le primarie d’Europa, e darà motivo d’invidia e d’emulazione alle più rinomate. Voi mi avete onorato del titolo di principe dell’accademia, ed io non mancherò con tutto il possibile zelo di contribuire all’avanzamento di essa. Signor Florindo, ecco la vostra patente.
 
===''Il povero superbo''===
<center>Stanza contigua alla cucina, in casa di Pancrazio.<br>LISETTA ''e'' SCROCCA ''che mangia''.</center>
<poem>'''Lis.''' Via, mangiate e bevete,
E vi faccia buon pro: statevi allegro,
Né temete di nulla.
'''Scr.''' Generosa Lisetta,
Io vi sono obbligato:
Toccano il cuor questi bocconi al fresco
La mattina bonora.</poem>
 
===''Il prodigo''===
<center>Cortile in casa di Momolo, corrispondente alla Brenta.<br>CELIO, BEATRICE, TRAPPOLA ''fattore''.</center>
'''Trapp.''' Signori, il padrone non è ancora alzato, e non è solito alzarsi così per tempo.<br>
'''Beat.''' Dite a mio fratello che mi preme parlargli.<br>
'''Trapp.''' Perdoni; quando è serrato in camera, non vuole che si disturbi.<br>
'''Cel.''' Moglie mia carissima, questo vostro fratello vuol essere la mia rovina.
 
===''Il Quartiere fortunato''===
<center>BELLINDA ''sola''.</center>
<center>'''Bell.''' Vedovella ch'è senza marito,
È una vite senz'olmo in campagna,
È una tortora senza compagna,
È una nave che scorta non ha.</center>
 
===''Il raggiratore''===
<center>Camera in casa del conte Nestore.<br>''Il'' CONTE, ''il'' DOTTORE, CAPPALUNGA ''ed'' ARLECCHINO</center>
'''Con.''' In due parole vi spiccio tutti.<br>
'''Dott.''' La prego io, signor Conte, che ho degli affari alla Curia.<br>
'''Con.''' Che mi comanda il signor Dottor Melanzana?<br>
'''Dott.''' Voleva renderle conto di quel che ieri s’è fatto per la causa di don Eraclio.
 
===''Il ricco insidiato''===
<center>Camera in casa del conte Orazio<br>RAIMONDO ''e'' BIGOLINO, ''uno da una parte, l'altro dall'altra, incontrandosi''.</center>
<poem>'''Rai.''' Buon giorno, Bigolino
'''Big.''' Raimondo, vi saluto.
'''Rai.''' Mi rallegro con voi. Se ricco è divenuto
Il signor conte Orazio, vostro padron cortese,
Si accrescerà per voi il salario e le spese.</poem>
 
===''Il ritorno dalla villeggiatura''===
''Camera in casa di Leonardo.''<br>
''Leonardo, poi Cecco.''
 
'''Leonardo''': Tre giorni ch'io son tornato in Livorno, e la signora Giacinta e il signor Filippo non si veggiono. Mi hanno promesso, s'io non ritornava subito a Montenero, che sarebbero qui rivenuti bentosto, e non vengono, e non mi scrivono, e ho loro scritto, e non mi rispondono. La mia lettera l'avranno ricevuta ieri. Oggi dovrei aver la risposta. Ma l'ora è passata; dovrei averla già avuta. Se non iscrivono, probabilmente verranno.
 
===''Il servitore di due padroni''===
''Camera in casa di Pantalone''<br>''Pantalone, il Dottore, Clarice, Silvio, Brighella, Smeraldina, un altro Servitore di Pantalone.''
 
'''Silvio''' Eccovi la mia destra, e con questa vi dono tutto il mio cuore (''a Clarice, porgendole la mano'').<br>
'''Pantalone''' Via, no ve vergognè; dèghe la man anca vu. Cusì sarè promessi, e presto presto sarè maridai (''a Clarice'').<br>
'''Clarice''' Sì caro Silvio, eccovi la mia destra. Prometto di essere vostra sposa.<br>
'''Silvio''' Ed io prometto esser vostro. (''Si danno la mano''.)
 
===''Il signor dottore''===
<center>Piazzetta del Borgo con Spezieria.<br>FABRIZIO ''solo''.</center>
<poem>Signor Ippocrate,
Signor Galeno,
Io vi voglio essere
Buon servitor;
Ma poco desino,
Ma poco ceno,
Col miserabile
Vostro favor.</poem>
 
===''Ircana in Ispaan''===
'''Pel.''' Non ne faremo niente.
'''Volp.''' Tu sei pur insolente.</poem>
 
===''La pupilla'' (commedia)===
<center>''Messer'' LUCA, PANFILO.</center>
<poem>'''Luca''' Vi è nessun che ci ascolti?
'''Pan.''' No, certissimo.
Siamo soli, parlate.
'''Luca''' Odimi, Panfilo.
Sai se ti amo qual figlio, e se in te fidomi;
Né servo mai ebbe padron più docile
Di quel ch'io sono, né padron può esigere
Servo più fido.</poem>
 
===''La Pupilla'' (intermezzo)===
<center>ROSALBA ''sola''.</center>
<poem>Misera condizion del nostro sesso!
In ogni stato, in ogni età le donne
Sono sempre soggette, e sempre schiave.
Fin che siamo ragazze,
Del padre e della madre
La catena ci lega, e fino quando
Orfanelle restiamo,
Col laccio del tutor legate siamo.</poem>
 
===''La putta onorata''===
<center>Camera del Marchese.<br>Il marchese Ottavio in veste da camera al tavolino scrivendo e la marchesa Beatrice in abito di gala.</center>
'''Ott.''' Sì signora, v’ho inteso; lasciatemi scrivere questa lettera.<br>
'''Beat.''' Questa sera vi è la conversazione in casa della Contessa.<br>
'''Ott.''' Ho piacere. ''Amico carissimo''. (''scrivendo'')<br>
'''Beat.''' Spero che verrete anche voi.<br>
'''Ott.''' Non posso. ''Se non ho risposto alla vostra lettera''...
 
===''La ritornata di Londra''===
<center>Piazza con la casa del Conte da un lato.<br>''Vedesi arrivato il carrozzino a quattro cavalli di'' MADAMA PETRONILLA, ''ed un calesse di seguito per la Cameriera ed un Cameriere, e vari Servitori di dietro di ciascun legno. Smontano dal calesse'' GIACINTA ''ed il Cameriere ed i Servitori tutti, e s'accostano al carrozzino di cui apresi l'uscita. Escono'' MADAMA PETRONILLA, ''il'' MARCHESE DEL TOPPO, ''il'' BARONE DI MONTEFRESCO ''e'' ''Carpofero. Dal palazzo del Conte vengono altri Servitori a ricevere Madama, invitandola ad entrare per ordine del Padrone. Discesi tutti, s'avanzano, servita'' MADAMA ''dal'' MARCHESE ''e dal'' BARONE</center>
<poem>'''Mad.''', '''Carp.''', '''Giac.''' ''a tre''
Bel piacer quando s'arriva
Dopo il viaggio alla città.
'''Mar.''', '''Bar.''' ''a due''
Compagnia che sia giuliva,
Bello il viaggio sempre fa.
'''Mad.''' Al Baron, che mi ha onorata,
Marchesin, bene obbligata.</poem>
 
===''La scuola di ballo''===
<center>Sala del maestro di ballo.<br>''Monsieur'' Rigadon, Giuseppina, Rosalba, Felicita, Filippino, Carlino, ''altri ballerini e ballerine; tutti a sedere, fuorchè Rigadon. Mentre di vedono questi due in azione, Felicita imparando a ballare il minuetto, e Rigadon insegnandole col suo violino''</center>
<poem>'''Rig.''' Alto con quella testa: il petto in fuori:
Quelle punte voltate un poco più:
Quei ginocchi ogni dì si fan peggiori,
E volete ballare il padedù?</poem>
 
===''La scuola moderna''===
<center>Galleria.<br>LEONORA ''ricamando'', DRUSILLA ''lavorando merletti'', LINDORO ''scrivendo al tavolino; altre Ragazze''</center>
che sono alla scola, indi BELFIORE che arriva.
<poem>'''Belf.''' Benedetti! sì vi voglio.
Tutt'intenti a lavorar.
'''Leon.''' Adorato genitore, (''s'alza, e gli bacia la mano'')
A' suoi cenni io sono qua.</poem>
 
===''La serva amorosa''===
<center>Camera in casa di Ottavio.<br>OTTAVIO ''e'' PANTALONE</center>
'''Ott.''' Qui, qui, signor Pantalone, in questa camera parleremo con libertà.<br>
'''Pant.''' Son qua, dove che volè.<br>
'''Ott.''' Ehi, se venisse mia moglie, avvisatemi. (''verso la porta'')<br>
'''Pant.''' Caro sior Ottavio, ve tolè una gran suggizion de sta vostra muggier.
 
===''La sposa persiana''===
''Tamas, ed Alì.''
 
<poem>'''Tamas''' Non mi annoiare, Alì: son dal dolore oppresso;
Odio gli altrui consigli, odio perfin me stesso.
L’oppio, che pur sai, quanto suole alterar gli spirti,
Nulla giovommi; oh pensa... Vanne; non voglio udirti.</poem>
 
===''La sposa sagace''===
<center>''Donna'' BARBARA ''e'' LISETTA.</center>
<poem>'''Bar.''' È svegliato Mariano?
'''Lis.''' Credo di sì, signora.
L'ho chiamato due volte.
'''Bar.''' E non si vede ancora?</poem>
 
===''Le avventure della villeggiatura''===
Regalar voglio il mio bene.
Tira, tira; viene, viene.</poem>
 
===''Le smanie per la villeggiatura''===
''Camera in casa di Leonardo''.<br>''Paolo che sta riponendo degli abiti e della biancheria in un baule, poi Leonardo.''
 
'''Leonardo''': Che fate qui in questa camera? Si han da far cento cose, e voi perdete il tempo, e non se ne eseguisce nessuna. (''A Paolo''.)<br>
'''Paolo''': Perdoni, signore. Io credo che allestire il baule sia una delle cose necessarie da farsi.<br>
'''Leonardo''': Ho bisogno di voi per qualche cosa di più importante. Il baule fatelo riempir dalle donne.
 
===''Lo scozzese''===
<center>FABRIZIO, ''garzoni e'' MONSIEUR LA CLOCHE</center>
'''Clo.''' Datemi del caffè col latte. (''va a sedere ad un tavolino'')<br>
'''Fabr.''' Servite monsieur la Cloche. (''ai Giovani'')<br>
'''Clo.''' Avete ancora avuto i foglietti?<br>
'''Fabr.''' Sì, signore. Vi servo subito. (''va a prendere i fogli'') Ecco la Gazzetta d'Olanda, ecco quella d'Utrecht. Questo è il Mercurio di Francia. e questo è il foglio di Londra. Avrete campo di divertirvi. (''gli portano il caffè'')
 
===''Lo speziale''===
<center>Bottega da Speziale co' suoi utensili.<br>MENGONE ''che sta pistando in un mortaio''.</center>
<poem>Tutto il giorno pista, pista:
Oh che vita amara e trista!
E nel cor
Sento amor,
Che anche lui pistando va...
Pista, pista qua e là.</poem>
 
===''Lo spirito di contradizione''===
<center>Camera con tavolino e sedie.<br>RINALDO, FERRANTE, FABRIZIO, ROBERTO, GAUDENZIO, FOLIGNO, VOLPINO</center>
<poem>'''Gau.''' Sia ringraziato il cielo. Giust'è ch'io mi consoli,
Per le nozze concluse, coi padri e coi figliuoli.
Alfin, signor Roberto, Camilla è vostra sposa:
Avrà il signor Fabrizio una nuora amorosa.</poem>
 
===''Lugrezia romana in Costantinopoli''===
'''Pam.''' Piango sempre, quando mi ricordo della povera mia padrona.<br>
'''Jev.''' Vi lodo, ma sono tre mesi che è morta.
 
===''Sior Todero brontolon''===
<center>Camera di Marcolina.<br>MARCOLINA e CECILIA</center>
'''Marc.''' E cussì? Ghe xe caso che possa bever el caffè sta mattina?<br>
'''Cec.''' Co no la manda a tórselo alla bottega, ho paura che no la lo beva.<br>
'''Marc.''' Per cossa? No ghe n'è del caffè in casa?<br>
'''Cec.''' Siora sì, ghe ne xe, ma el paron vecchio l'ha serrà el caffè e l'ha serrà el zucchero sotto chiave.
 
===''Un curioso accidente''===
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm I bagni di Abano]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm I due gemelli veneziani]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm I malcontenti]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm I mercatanti]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm I morbinosi]'', in "Tutte le opere", a cura di Giuseppe Ortolani, I Classici Mondadori, 1955.
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm I pettegolezzi delle donne]'', in "Commedie", a cura di Giuseppe Petronio, Rizzoli Editore, Milano, 1958.
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm I portentosi effetti della madre natura]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm I puntigli domestici]'', in "Tutte le opere", a cura di Giuseppe Ortolani, I Classici Mondadori, 1955.
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm I Rusteghi]'', in "Opere", Ugo Mursia editore, 1969.
 
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Il bugiardo]'', in "Commedie scelte", Volume Terzo, 4a edizione, Edoardo Sonzogno Editore, Milano, 1890.
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Il cavaliere di buon gusto]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Il cavaliere di spirito ovvero La donna di testa debole]'', in "Tutte le opere", a cura di Giuseppe Ortolani, I Classici Mondadori, 1955.
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Il cavaliere e la dama]'', in "Commedie", a cura di Giuseppe Petronio, Rizzoli Editore, Milano, 1958.
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Il cavaliere giocondo]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Il conte Caramella]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Il conte Chicchera]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Il contrattempo]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Il festino (Commedia di carattere)]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Il festino (Dramma giocoso)]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Il feudatario]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Il filosofo]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Il filosofo di campagna]''. ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Il filosofo inglese]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Il finto principe]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Il frappatore]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Il geloso avaro]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Il genio buono e il genio cattivo]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Il giuocatore]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Il gondoliere veneziano ossia Gli sdegni amorosi]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Il matrimonio discorde]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Il matrimonio per concorso]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Il medico olandese]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Il mercato di Malmantile]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Il Moliere]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Il mondo alla roversa o sia le donne che comandano]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Il mondo della luna]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Il negligente]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Il padre di famiglia]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Il padre per amore]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Il paese della cuccagna]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Il poeta fanatico]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Il povero superbo]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Il prodigo]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Il Quartiere fortunato]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Il raggiratore]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Il ricco insidiato]'', in "Tutte le opere", a cura di Giuseppe Ortolani, I Classici Mondadori, 1955.
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Il ritorno dalla villeggiatura]'', in "I capolavori", a cura di Giovanni Antonucci, Grandi tascabili economici Newton, 1992.
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Il servitore di due padroni]'', in "Opere", a cura di Gianfranco Folena, Ugo Mursia editore, 1969.
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Il signor dottore]'', in "Tutte le opere", a cura di Giuseppe Ortolani, I Classici Mondadori, 1955.
 
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Ircana in Ispaan]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Ircana in Julfa]'', in "La sposa persiana; Ircana in Julfa; Ircana in Ispaan", a cura di Marzia Pieri, Venezia, Marsilio, 1996.
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm La guerra]'', in "Tutte le opere", a cura di Giuseppe Ortolani, I Classici Mondadori, 1955.
*Carlo Goldoni, ''La locandiera'', a cura di Gerolamo Bottoni, Carlo Signorelli Editore, Milano 1934.
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm La madre amorosa]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm La mascherata]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm La moglie saggia]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm La Pelarina]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm La pupilla (commedia)]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm La Pupilla (intermezzo)]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm La putta onorata]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm La ritornata di Londra]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm La scuola di ballo]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm La scuola moderna o sia La maestra di buon gusto]'', in "Tutte le opere", a cura di Giuseppe Ortolani, I Classici Mondadori, 1955.
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm La serva amorosa]'', in "I capolavori", Editore Mondadori, Milano Verona, 1936.
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm La sposa persiana]'', in "Il teatro Italiano", Einaudi Editore, Torino, 1991.
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm La sposa sagace]'', in "Tutte le opere", a cura di Giuseppe Ortolani, I Classici Mondadori, 1955.
 
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Le avventure della villeggiatura]'', in "I capolavori", a cura di Giovanni Antonucci, Newton Compton Editori, 1992.
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Le massere]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Le morbinose]'', in "I capolavori", a cura di Giovanni Antonucci, editore Newton Compton, Roma, 1992.
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Le nozze]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Le pescatrici]'', in "Tutte le opere", a cura di Giuseppe Ortolani, I Classici Mondadori, 1955.
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Le smanie per la villeggiatura]'', in "Opere", Ugo Mursia editore, 1969.
 
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Lo scozzese]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Lo speziale]'', ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Lo spirito di contradizione]'', in "Tutte le opere", a cura di Giuseppe Ortolani, I Classici Mondadori, 1955.
 
*Carlo Goldoni, ''Memorie'', Arnoldo Mondadori Editore, traduzione di Paola Ranzini, Milano 1993.
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Pamela maritata]'', in "Tutte le opere", a cura di Giuseppe Ortolani, I Classici Mondadori, 1955.
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Pamela nubile]'', in "Commedie scelte", Edoardo Sonzogno Editore, Milano, 1890.
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Sior Todero brontolon o sia Il vecchio fastidioso]'', a cura di Giuseppe Ortolani, Mondadori, 1978.
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Un curioso accidente]'', in "Tutte le opere", a cura di Giuseppe Ortolani, I Classici Mondadori, 1955.
*Carlo Goldoni, ''[http://www.liberliber.it/biblioteca/g/goldoni/index.htm Una delle ultime sere di Carnovale]'', in "Opere", Mursia editore, 1969.
24 591

contributi