Maffio Maffii: differenze tra le versioni

(Creata pagina con ''''Maffio Maffii''' (1881 - 1957), scrittore e giornalista italiano. ==Cicerone uomo di spirito== ===Incipit=== Nella nostra declinante civiltà - declinante, non rispetto a...')
 
Nella nostra declinante civiltà - declinante, non rispetto alla tecnica, ma alle cose dello spirito - pochi gustano oramai quelle raffinatezze dell'intelletto che nei secoli passati correvano sotto i nomi di umorismo, sottigliezze ironiche, vena satirica, trovate piccanti, ecc. Oratori e scrittori si sforzano anche oggi d'apparire originali, scanzonati, divertenti: ma il loro spirito è troppo spesso intessuto di parole volgari, di allusioni grossolane, di artificiosi giuochi di parole che ben poco hanno a che vedere con la vera arguzia, con l'''esprit'' dei Francesi divenuti famosi per questo modo sarcastico di rappresentare le amare realtà della vita e con lo ''humor'' degli Anglosassoni.
===Citazioni===
*Lo [[spirito]] è, nel mondo moderno, disceso di quota, sulla scala dei valori intellettuali. O s'è inaridito o s'è involgarito. Ora rasenta la pornografia, ora si contenta di frasi fatte, di vecchi giochetti verbali, di idiozie. (p. 21)
*[[Cicerone]] divertente? Cicerone uomo di spirito? si domandano increduli i licealisti di tutto il mondo; i quali da generazioni hanno ormai bollato l'Arpinate {{NDR|Cicerone}} col marchio indelebile di oratore retorico, di scrittore fastidiosissimo. (p. 22)
*L'umorismo è per l'Arpinate, oltre che un efficace, intelligente strumento per vincere le cause senz'annoiare il prossimo, anche un segno di ''humanitas'', di raffinata cultura, di amabilità nei rapporti umani. (p. 25)
15 808

contributi