Differenze tra le versioni di "Luigi Meneghello"

(Libera nos a malo; citazione dal cap. 4 da w:Libera nos a malo)
*Me pare me mare | me manda cagare | el prete me vede | mi taco scoréde.<ref>Libera traduzione letterale in italiano: «Mio padre, mia madre | mi manda a defecare | il prete mi vede | e io inizio a scoreggiare».
Libera traduzione del doppio senso: «I miei genitori | mi sgridano in malo modo | mi vede anche il prete | allora non accetto anche la sua intrusione deridendolo».</ref> (cap. 4)
*Bianco, rosso, verde | color delle tre merde | color dei panezéi | la caca dei putèi (cap 4)
*Ci sono due strati nella personalità di un uomo: sopra, le ferite superficiali, in italiano, in francese, in latino; sotto, le ferite antiche che rimarginandosi hanno fatto queste croste delle parole in [[dialetto]]. Quando se ne tocca una si sente sprigionarsi una reazione a catena, che è difficile spiegare a chi non ha il dialetto. C'è un nòcciolo indistruttibile di materia ''apprehended'', presa coi tralci prensili dei sensi; la parola del dialetto è ''sempre'' incavicchiata alla realtà, per la ragione che è la cosa stessa, appercepita prima che imparassimo a ragionare, e non più sfumata in seguito dato che ci hanno insegnato a ragionare in un'altra lingua. Questo vale soprattutto per i nomi delle cose. (cap. 5, p. 36)
*«Oh, but this is ''wonderful''». Questi apprezzamenti sono gentili, e anche giusti credo; ma per noi il paese non era né bello né brutto, era il nostro paese, e così anche il sito. Ci piaceva, ma non ci veniva in mente di dire che fosse ''bello''. (cap. 12, p. 82)
232

contributi