Dino Compagni: differenze tra le versioni

1 160 byte aggiunti ,  12 anni fa
Aggiunto PDA, incipit "Cronica delle cose occorrenti ne' tempi suoi", bibliografia
(Annullata la modifica 164293 di 87.29.153.44 (Discussione): Sciocchezze)
(Aggiunto PDA, incipit "Cronica delle cose occorrenti ne' tempi suoi", bibliografia)
{{stubPDA}}
'''Dino Compagni''' (1255 ca. – 1324), uomo politico e scrittore italiano del Trecento.
 
*E non si può d'amor proprio parlare <br>a chi non prova i suoi dolzi savori; <br>e senza prova non sen può stimare <br>più che lo cieco nato dei colori. (da ''La Donna del Poeta'', in ''L'Intelligenza'')
 
==[[Incipit]] di ''Cronica delle cose occorrenti ne' tempi suoi''==
== Altri progetti==
Quando io incominciai propuosi di scrivere il vero delle cose certe che io vidi e udi', però che furon cose notevoli le quali ne' loro principi nullo le vide certamente come io: e quelle che chiaramente non vidi, proposi di scrivere secondo udienza; e perché molti secondo le loro volontà corrotte trascorrono nel dire, e corrompono il vero, proposi di scrivere secondo la maggior fama. E acciò che gli strani possano meglio intendere le cose advenute, dirò la forma della nobile città, la quale è nella provincia di Toscana, edificata sotto il segno di Marte, ricca e larga d'imperiale fiume d'acqua dolce il quale divide la città quasi per mezo, con temperata aria, guardata da nocivi venti, povera di terreno, abondante di buoni frutti, con cittadini pro' d'armi superbi e discordevoli, e ricca di proibiti guadagni, dottata e temuta, per sua grandeza, dalle terre vicine, più che amata.
 
==Bibliografia==
*Dino Compagni, ''Cronica delle cose occorrenti ne' tempi suoi'', introduzione e note di Gino Luzzatto, Einaudi, 1968. ([http://www.liberliber.it www.liberliber.it])
 
== Altri progetti==
{{interprogetto|w}}
{{stub}}
 
{{stub}}
[[Categoria:Scrittori italiani|Compagni, Dino]]
31 133

contributi