Alfred North Whitehead: differenze tra le versioni

nessun oggetto della modifica
(typo)
Nessun oggetto della modifica
*Regola sicura: quando un matematico o un filosofo scrive cose nebbiosamente profonde, enuncia delle assurdità.
*Accadono fatti molto comuni, e l'umanità non se ne preoccupa. È necessaria una mente molto atipica per intraprendere l'analisi dell'ovvio.
*Il [[progresso]] delle scienza consiste nell'osservare interconnessioni e nel mostrare con paziente ingegnosità che gli eventi di questo mondo sempre in cambiamento non sono altro che esempi di poche relazioni generali, chiamate leggi. Distinguere ciò che è generale da ciò che è particolare, e ciò che è permanente da ciò che è transitorio, è il fine del pensiero scientifico.
*Pensiamo nella generalità, ma viviamo nei dettagli.
*I progressi fondamentali hanno a che fare con la reinterpretazione delle idee di base.
*C'è una tradizione di opposizione fra i seguaci dell'induzione e della deduzione. A mio parere questo sarebbe sensato proprio come lo è per due estremità di un verme litigare tra loro.
*La [[matematica]] come scienza, cominciò quando per primo qualcuno, probabilmente un Greco, dimostrò una proposizione riguardante "qualsiasi" cosa oppure "qualche" cosa, senza specificare una particolare cosa definita.
*[[Arte]] è imporre un disegno all'esperienza, e il nostro godimento estetico sta nel riconoscere quel disegno. (da ''Dialogues of Alfred North Whitehead'')
 
{{wikipedia}}
45 947

contributi