Differenze tra le versioni di "Roberto Benigni"

2 244 byte aggiunti ,  11 anni fa
m (Automa: sistemo automaticamente alcuni degli errori comuni...)
 
==Citazioni di Roberto Benigni==
*Alessandra Mussolini, un nome d'arte. (citato in ''[http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/1996/02/07/benigni-raffica-per-un-milione-di-fan.html Benigni a raffica per un milione di fan]'', La Repubblica, 7 febbraio 1996)
*Almeno una volta al giorno bisognerebbe dire: grazie [[Maria]]. Non si sa perché, però qualcosa ce l'ha data. <ref name=ultime/>
*[[Silvio Berlusconi|Berlusconi]]. L'Unto del Signore, un istinto preciso, non si sa per che cosa. (citato in ''[http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/1996/02/07/benigni-raffica-per-un-milione-di-fan.html Benigni a raffica per un milione di fan]'', La Repubblica, 7 febbraio 1996)
*[[Vittorio Cecchi Gori|Cecchi Gori]]: forse Curzi aveva bisogno di riposo e siccome è uno che non se ne va da solo, ci voleva uno che lo cacciasse. Non è che non faccio satira su Cecchi Gori per solidarietà toscana o perché come produttore è bravo. Il fatto è che con lui è troppo facile, lui anticipa la satira da solo, quando parla è generoso, offre tutti pezzi da antologia.
*[[Massimo D'Alema|D'Alema]], un grande stratega, le intuizioni storiche nascono sempre da grandi errori, come quando Colombo confuse l' America con le Indie. (citato in ''[http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/1996/02/07/benigni-raffica-per-un-milione-di-fan.html Benigni a raffica per un milione di fan]'', La Repubblica, 7 febbraio 1996)
*Dopo la Divina Commedia c'è di più Dio. C'è proprio, lo si sente, lo si vede. Tutto ciò che è bello è vicino a Dio. È proprio la bellezza che ci porta vicino a Dio. Ci ha portato quasi a guardarlo, a vederlo. <ref name=ultime/>
*Fini, abbiamo fatto insieme il '68, ma adesso mi sono convinto che non è tanto di sinistra. (citato in ''[http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/1996/02/07/benigni-raffica-per-un-milione-di-fan.html Benigni a raffica per un milione di fan]'', La Repubblica, 7 febbraio 1996)
*La bellezza, la poesia non sta in chi scrive, ma il sublime sta nell'orecchio di chi ascolta, dentro di voi sta Dio. Non solo dentro a Dante che l'ha scritta. Lui l'ha scritta, ma se voi non lo sentite, non ha scritto niente. Quindi siete voi il poeta, siete voi Dio. <ref name=ultime/>
*Le persone grasse hanno un problema di metabolismo. [[Giuliano Ferrara|Ferrara]] non è grasso perché mangia. È che ri-mangia! <ref name=ultime/>
*[[De Mita]] ce l'ha piccolissimo, identico a come ce l'aveva da neonato. Del resto si sà, come natura crea, Ciriaco conserva. Andreotti? Oh, Andreotti il pisello non ce l'ha proprio: è diventato gobbo a forza di cercarselo. <ref name=dAgostino>[[Roberto D'Agostino]], ''Chi è, chi non è, chi si crede di essere'', Arnoldo Mondadori, 1988</ref>
*Per il fanatico ci sono sempre due opinioni: la sua e quella sbagliata! Questa è la concezione del fanatico. <ref name=ultime/>
*{{NDR|Parlando di Antonio Maccanico}} Se non si fa prendere dal panico e si dimostra vulcanico, o almeno un po' satanico, riuscirà a prendere l'Italia per il manico. In realtà c'è stato un refuso sul nome, perché per un governo tecnico qualcuno ha detto ci vorrebbe un elettrauto, un altro ha detto un meccanico, Scalfaro ha capito Maccanico e ha detto, "Va beh, pigliamo 'sto maccanico". Anche perché l'idraulico di domenica non si trova. (citato in ''[http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/1996/02/07/benigni-raffica-per-un-milione-di-fan.html Benigni a raffica per un milione di fan]'', La Repubblica, 7 febbraio 1996)
*Se uno non corre qualche rischio per un'idea, o non vale niente l'idea o non vale niente lui. <ref name=ultime/>
*Si può parlare di Dio solo essendo Dio, sennò non se ne può parlare. Allora quando si parla di Dio si diventa Dio in persona. Se dentro di voi succede qualcosa, si apre una cosa che la testa non può contenere, una cosa spettacolare. <ref name=ultime/>
383

contributi