Società: differenze tra le versioni

409 byte aggiunti ,  12 anni fa
(citazioni)
*Forse che nella società si vale realmente per quello che si è, o non più precisamente per ciò che si dimostra? ([[Carlo Maria Franzero]])
*I grandi [[Partito|partiti]] rovesciano la società, i piccoli l'agitano; gli uni la ravvivano, gli altri la depravano; i primi talvolta la salvano scuotendola fortemente, mentre i secondi la turbano sempre senza profitto. ([[Alexis de Tocqueville]])
*Il [[scopo|fine]] supremo ed ultimo della società è la completa unità e l'intimo consentimento di tutti i suoi membri. ([[Johann Gottlieb Fichte]])
*In ogni società umana un sesso cerca sempre di organizzarsi in modo da sfruttare l'altro sesso. Nelle organizzazioni tecnicamente più evolute, la femmina sfrutta il maschio; come accade nelle api e nella società americana. ([[Vittorio Giovanni Rossi]])
*In questa società ci sono certe regole, certi pregiudizi e tutto quello che non vi si adatta sembra anormale, un delitto o una malattia. ([[Mario Vargas Llosa]])
*Io so che alla società costa in certo modo una grave umiliazione se accettare la discussione intorno a se medesima, quasi ne scapitassero il decoro e il prestigio; ma, se non l'accetta, ella fa come chi non voglia esser desto, mentre dorme sull'orlo di un abisso. ([[Pietro Ellero]])
*L'esercizio della carità, gli effetti de' pronti soccorsi contro la fame, la nudità, il freddo, e le atroci e distruttrici malattie, formano la gioia dell'uomo veramente nato per giovare alla Società. ([[Domenico Cirillo]])
*L'[[uomo]] ha la missione di vivere in società; se viene isolato, non è un uomo intero e completo, anzi contraddice se stesso. ([[Johann Gottlieb Fichte]])
*La musica è un linguaggio di fratellanza e l'orchestra è l'embrione della società perché tutti devono ascoltare anche le voci degli altri. ([[Uto Ughi]])
*La società contemporanea per la trionfale avanzata del sesso concede ai giovani una libertà sessuale senza limiti. Oggi non si fa più distinzione fra il lecito e l'illecito. ([[Ester Dinacci]])
*Nella società tradizionale, e in genere nelle società che accumulano, esiste una particolare miscela di sesso e religione, moralismo – o moralità – e famiglia: è il «pacchetto» che assicura il successo di quelle società. Ma forse, più correttamente, dovremmo dire che nella società tradizionale si assisteva simultaneamente alla sublimazione e/o alla commistione del sesso con la religione.
*Quando una società si propone di demolire determinati modelli di famiglia legati a sistemi sociali o di valori che stanno morendo, può farlo: quello che non può fare è proporre in alternativa dei sistemi di organizzazione della convivenza che, contrastando gravemente con la memoria della specie, pongono in crisi il sistema sociale e lo portano al collasso.
 
==[[Johann Gottlieb Fichte]]==
*Chiamo società la relazione reciproca degli esseri razionali.
*Il [[scopo|fine]] supremo ed ultimo della società è la completa unità e l'intimo consentimento di tutti i suoi membri. ([[Johann Gottlieb Fichte]])
*L'uomo è destinato a vivere in società, egli deve vivere nella società; se vive isolato non è un uomo completo e compiuto, e contraddice a se stesso.
*L'[[uomo]] ha la missione di vivere in società; se viene isolato, non è un uomo intero e completo, anzi contraddice se stesso. ([[Johann Gottlieb Fichte]])
*La natura, quando agisce in modo teleologico, agisce secondo leggi necessarie. La ragione agisce invece secondo il modo delle libertà. L'istinto sociale appartiene dunque agli istinti fondamentali dell'uomo.
 
== Altri progetti==
15 808

contributi