Differenze tra le versioni di "Etty Hillesum"

m
N.d.S.?
m (N.d.S.?)
*Dobbiamo avere il coraggio di abbandonare tutto, ogni norma e appiglio convenzionale, dobbiamo osare il gran salto nel cosmo, e allora, allora sì che la vita diventa infinitamente ricca e abbondante, anche nei suoi più profondi dolori.
*E se Dio non mi aiuterà più, allora sarò io ad aiutare Dio.
*E se vogliamo perdonare agli altri, dobbiamo prima perdonare a noi stessi i nostri difetti ([...)] Il che significa anzitutto saperli generosamente accettare.
*Il processo di reciproco avvicinamento è parallelo a quello della reciproca liberazione.
*Io so, ora, che vita e morte sono significativamente legate fra loro.
*Se si vuole influire moralmente sugli altri, bisogna cominciare a prender sul serio la propria morale.
*Se tu affermi di credere in Dio devi anche essere coerente, devi abbandonarti completamente e devi avere fiducia. E non devi neppure preoccuparti per l'indomani.
*Se tutto questo dolore [{{NDR|la persecuzione nazista degli ebrei, N.d.S.]}} non allarga i nostri orizzonti e non ci rende più umani, liberandoci dalle piccolezze e dalle cose superflue di questa vita, è stato inutile.
*Si diventa più forti se si impara a conoscere e ad accettare le proprie forze e le proprie insufficienze.
*Si è a casa dovunque su questa terra, se si porta tutto in noi stessi.
22 142

contributi