Isocrate: differenze tra le versioni

22 byte aggiunti ,  12 anni fa
m
link
(Creata pagina con ''''Isocrate''' (436 a.C. - 338 a.C.), poeta greco. ==''De' doveri del sovrano''== *Gli affari cui non puoi per te stesso sopraintendere commetti agli altri, sempre però pensand...')
 
m (link)
*I calunniatori assoggetta alla pena stessa che sarebbe stata inflitta al calunniato.
*In ogni tua azione ricordati che sei Rè affinchè tu non possa mai concepire una idea indegna di sì sublime dignità.
*Intendi potentemente a lasciare ai figli in retaggio più la riputazione di [[onestà]] che grandi [[ricchezza|ricchezze]], poichè queste sono caduche e mortali, quella per volgere di anni e di fortuna non viene meno.
*Non giudicare poi magnanimo chi si spinge ad imprese oltre il possibile, ma chi si limita alle mediocri e le compie.
*Nulla imprendere nell'esaltamento della collera, ma fa vista di esserne dominato quando l'occasione utilmente il richieda.
*Osserva la religione che dagli avi ti fu tramandata, ma pensa essere splendidissimo sagrificio ed il più grande dei culti mostrarsi ottimo e giustissimo: poichè è più credibile che Dio immortale accolga i voti dell'uomo fornito di tali qualità di quello che di chi tutta la religione fa dipendere da pingui sagrificii.
*Rifletti pria di parlare e di giudicare, onde fuggire, quanto è possibile, l'errore.
*Tieni fedeli non quelli che sono presti a lodare ogni tua azione o parola, ma chi ha il coraggio di [[critica|redarguirti]] degli errori e dei vizii.
 
==Altri progetti==
22 142

contributi