Tommaso Mazzoni

Iscritto il 13 set 2008
m
Aggiunto un aforisma (all'inizio) e leggera modifica all'inizio del secondo.
m (Modifica dell'aforisma d'inizio pagina)
m (Aggiunto un aforisma (all'inizio) e leggera modifica all'inizio del secondo.)
«È viva la tua anima? E lascia che si nutra! Non lasciare balconi da scalare, né bianchi seni su cui riposare, né teste d’oro con guanciali da spartire». Edgar Lee Masters (1868-1950), da Biografieonline.it
«VERSO UNA NUOVA BARBARIE?» <br-/> «La nostra società ha lasciato che venisse a crearsi il vuoto, che tutti gl'ideali venissero a declinarsi, che, in bocca, restasse soltanto l'amaro. Un amaro, che se non viene mitigato dall'amore, lascia però spazio a che si stemperi con l’illusoria droga. Gl'ideali procurano serenità; l'amaro in bocca, quel genere di amaro, a volte e purtroppo, può invece generare morte... Riflettiamo, ma soprattutto riflettete, o grandi, che dicono essere voi a "reggere" le sorti del mondo! Utile creare macchine, sofisticati strumenti, mezzi e quant’altro; prodotto interno lordo e tassi su e tassi giù, ma anche altre strade occorrerebbe percorrere. Perché non riflettere e dare o ridar vita, a un’umanità troppo spesso disumanizzata, a quell’indispensabile frutto chiamato coscienza? Si vuole lasciare che il nostro pur così civilizzato mondo apra le porte alla barbarie? Si vuole davvero questo? Allora andiamo pure avanti così!». Tommaso Mazzoni (n. 1928), Aforismi e pensieri.
 
«VERSOVerso UNAuna NUOVAnuova BARBARIEbarbarie?» <br-/> «La nostra società ha lasciato che venisse a crearsi il vuoto, che tutti gl'ideali venissero a declinarsi, che, in bocca, restasse soltanto l'amaro. Un amaro, che se non viene mitigato dall'amore, lascia però spazio a che si stemperi con l’illusoria droga. Gl'ideali procurano serenità; l'amaro in bocca, quel genere di amaro, a volte e purtroppo, può invece generare morte... Riflettiamo, ma soprattutto riflettete, o grandi, che dicono essere voi a "reggere" le sorti del mondo! Utile creare macchine, sofisticati strumenti, mezzi e quant’altro; prodotto interno lordo e tassi su e tassi giù, ma anche altre strade occorrerebbe percorrere. Perché non riflettere e dare o ridar vita, a un’umanità troppo spesso disumanizzata, a quell’indispensabile frutto chiamato coscienza? Si vuole lasciare che il nostro pur così civilizzato mondo apra le porte alla barbarie? Si vuole davvero questo? Allora andiamo pure avanti così!». Tommaso Mazzoni (n. 1928), Aforismi e pensieri.
 
«In Italia a fare la dittatura non è tanto il dittatore, quanto la paura degli italiani e una certa smania di avere un padrone da servire. Lo diceva Mussolini: "Come si fa a non diventare padroni di un paese di servitori?"». Indro Montanelli (1909-2001), da Aforismi@particelle.net
45

contributi