Differenze tra le versioni di "Isacco della Stella"

m
m
m (→‎I sermoni: wlink)
*È una miseria e una stoltezza dimenticare i propri peccati, una miseria ancora più grande ricordarli senza la penitenza del cuore, e una miseria grandissima compiacersi in essi nel ricordarli.
*Il sentimento interiore, come dice il poeta, lo riconosci da ciò che vedi all'esterno.
*Temo che oggi ci sia qualcuno che [[predica]] se stesso che, parlando di Gesù, brama farsi un nome; che, dicendo le cose di un altro cerca la propria gloria o il proprio guadagno; che, proiettandosi al di fuori di sé, semina se stesso nel vento.
{{NDR|Isacco della Stella, ''I sermoni. Dalla Settuagesima alla Pentecoste'', Paoline, 2006}}
12 407

contributi