Differenze tra le versioni di "Italo Calvino"

nessun oggetto della modifica
*Così, a cavallo del nostro secchio, ci affacceremo al nuovo millennio, senza sperare di trovarvi nulla di più di quello che saremo capaci di portarvi. (da ''Lezioni americane'', 1985)
*Così la macchina dell'oppressione sempre si rivolta contro chi la serve.
*Credo alla pedagogia repressiva. Con i ragazzi bisogna essere duri.
*D'una città non godi le sette o le settantasette meraviglie, ma la risposta che dà a una tua domanda.
*Fino al momento precedente a quello in cui cominciamo a scrivere, abbiamo a nostra disposizione il mondo [...] il mondo dato in blocco, senza né un prima né un poi, il mondo come memoria individuale e come potenzialità implicita [...]. Ogni volta l'inizio è quel momento di distacco dalla molteplicità dei possibili: per il narratore è l'allontanare da sé la molteplicità delle storie possibili, in modo da isolare e rendere raccontabile la singola storia che ha deciso di raccontare. (da ''Appendice'' alle ''Lezioni americane'', v. 1, pp. sgg.)
98

contributi