Differenze tra le versioni di "Alexandre Koyré"

note
(note)
*Se tutto è possibile, non c'è allora niente che sia vero. E se niente è sicuro, solo l'[[errore]] è certo. (p. 41)
*Il cosmo scomparso<br>Le [[Idea|idee]] oscure e confuse, che fanno nascere il [[dubbio]] e che sono, a loro volta, distrutte dal dubbio, sono quelle che ci pervengono dalla tradizione e dai sensi. Per quanto riguarda quelle chiare, quelle vere, esse sono innanzi tutto le ''idee matematiche''. E la [[ragione]] è ugualmente la ragione matematica. Poiché solamente nelle matematiche la mente umana è giunta all'evidenza e alla certezza ed è riuscita a costruire una [[scienza]], una vera disciplina in cui progredisce con [[ordine]] e chiarezza dalle cose più semplice alle costruzioni più complicate. Quindi il metodo cartesiano, questo metodo che Cartesio ci dice di aver creato prendendo il meglio delle "tre arti o scienze che egli da giovane aveva un po' studiato": la Logica, L'Analisi dei Geometri e l'Algebra, si fonderà essenzialmente sulla matematica. (p. 59)
 
==Note==
<references />
 
==Bibliografia==
20 329

contributi