Differenze tra le versioni di "Paolo Pavolini"

m
Automa: Correzione automatica trattini in lineette
(link)
m (Automa: Correzione automatica trattini in lineette)
'''Paolo Pavolini''' (-), scrittore e storico italiano.
 
==''1943, la caduta del fascismo - 1''==
===[[Incipit]]===
Il 3 novembre 1942, alle una del pomeriggio, l'[[Italia]] intera ascoltava alla radio, come sempre, il bollettino di guerra, l'891° della serie. O seduta davanti al suo magro pasto, o in piedi e sull'attenti nei locali pubblici, come imponeva il vertice del regime. Dal 24 ottobre c'era una battaglia in corso, aspra e incerta, sul fronte egiziano a nord di El Qattara, 80 chilometri prima del [[Il Cairo|Cairo]], cui la storia ha dato il nome di [[El Alamein]].
*La [[massoneria]] contava nelle proprie file [[Vittorio Emanuele III|Vittorio Emanuele]], come uno dei suoi "venerabili" più eminenti. (p. 54)
==Bibliografia==
*Paolo Pavolini, ''1943, la caduta del fascismo - 1'', Fratelli Fabbri Editori, Milano 1973.
 
[[Categoria:Scrittori italiani|Pavolini, Paolo]]
69 545

contributi