Differenze tra le versioni di "Vincenzo Gioberti"

(''Del rinnovamento civile d'Italia'')
 
==Del primato morale e civile degli italiani==
*Chi abusa del [[bene]] lo rende malefico, e chi non sa prevalersene, né., maneggiandolo a proposito qual capitale vivo, farlo fruttare, lo rende inutile. (''Dei doveri civili'', Parte prima, IV, p. 1)
*L'amore ch'io porto all'[[Italia]] e il vivo desiderio che tengo d'ogni suo bene, mi obbligano ad aggiungere che nulla più osta, secondo il parere mio, al risorgimento della comune patria, che le dottrine intemperate, e l'opera di quelli che le spargono e promulgano dentro e fuori della Penisola. (''Dei doveri civili'', Parte prima, IV, p. 3)
 
15 808

contributi