Georges Bernanos: differenze tra le versioni

+fonte, -due doppioni della stessa
Nessun oggetto della modifica
(+fonte, -due doppioni della stessa)
*L'umanità ha [[paura]] di se stessa [...] Sta sacrificando la sua libertà alla paura che ha di sé medesima. (citato in Lukacs 2006, p. 191)
*La [[speranza]] è un rischio da correre. È addirittura il rischio dei rischi. (da ''La libertà perché?'')<ref name=espa />
*La vera grazia è dimenticare se stessi. (citato in Lukacs 2006, p. 191)
*Lo scandalo non sta nel non dire la verità, ma di non dirla tutta intera, introducendo per distrazione una menzogna che la lascia intatta all'esterno, ma che gli corrode, così come un cancro, il cuore e le viscere. (da ''Scandale de la vérité'')
*Nello spirito della rivolta c'è un odio o disprezzo di principio per l'umanità. Temo che il [[ribelle]] non sarà mai capace di nutrire per coloro che ama un amore altrettanto grande dell'odio che nutre per coloro che odia. (citato in Lukacs 2006, p. 187)
{{senza fonte}}
 
*È più facile di quanto si creda odiarsi. La grazia è dimenticare.
*La [[scienza]] libera soltanto un esiguo numero di spiriti fatti per essa, predestinati. Asservisce gli altri.
*Lo stato moderno non ha più nient'altro che diritti: non riconosce più i doveri.
 
===Citazioni===
*A che serve parlare del passato? M'importa solo l'avvenire, e non mi sento ancora capace di guardarlo in faccia
*[[Dio]] ci guardi dai santi.<ref name=espa />
*Dubitare di sé non è umiltà, credo persino che spesso sia la forma più esaltata, quasi delirante, dell'orgoglio, una sorta di ferocia gelosa che fa rivoltare un disgraziato contro se stesso, per divorarsi. Il segreto dell'inferno dev'essere in ciò.
*Il gusto del [[suicidio]] è un dono. (cap. III)
*Lo sguardo della [[Maria|Vergine]] è il solo veramente infantile, il solo vero sguardo di bambino che mai si sia posato sulla nostra vergogna e sulla nostra miseria.
*Non fosse per la vigilante pietà di Dio, mi sembra che al primo prender coscienza di se stesso l'uomo ricadrebbe in polvere.
*Odiarsi è più facile di quanto si creda. La grazia consiste nel dimenticarsi.
*ÈOdiarsi è più facile di quanto si creda odiarsi. La grazia èconsiste dimenticarenel dimenticarsi. (cap. III)
*Un ventre di un miserabile ha più bisogno d'illusioni che di pane.
*A che serve parlare del passato? M'importa solo l'avvenire, e non mi sento ancora capace di guardarlo in faccia
*Non fosse per la vigilante pietà di Dio, mi sembra che al primo prender coscienza di se stesso l'uomo ricadrebbe in polvere
 
==[[Incipit]] di ''Un delitto''==
46 153

contributi