Léon Bloy: differenze tra le versioni

32 byte aggiunti ,  13 anni fa
m
(+lingue)
 
==''La tristezza di non essere santi''==
*Chi mette da parte un po' di [[denaro]] è simile a un uomo che si fa costruire un sepolcro in un luogo asciutto al riparo dai vermi.
*Centinaia di milioni di esseri umani hanno patito la vita e la morte senza ancora aver visto cominciare nulla.
*Eccellente frutto della mia [[confessione]]. Respiro Dio, come si respira l'aria del ciclo attraverso una porta aperta.
*Ho pensato spesso che il più pericoloso attentato che si possa fare all'anima è il peccato di [[omissione]].
*Il [[dolore]] ci conduce per mano alla soglia della vita eterna.
*Il cuore d'oro vi metterà del piombo nella testa, del piombo nelle gambe e avrete subito un aspetto di piombo.
*Il [[ricco]] è un cattivo povero, uno straccione troppo puzzolente di cui le stelle hanno paura.
*La croce, per quanto piantata dagli idolatri, è sempre il simbolo della redenzione.
*La mia [[collera]] è l'effervescenza della mia pietà.
*Se un uomo spalanca le braccia in pieno sole, davanti a un muro, dietro di lui vedrà la croce. E quando il sole tramonta, la croce copre la terra.
*Sulla terra noi vediamo l'Invisibile attraverso il visibile. Dopo la morte vediamo il visibile attraverso l'invisibile.
*Una [[santa]] può cadere nel fango e una [[prostituta]] può salire alla luce.
 
{{NDR|Léon Bloy, ''La tristezza di non essere santi. Antologia dagli scritti'', Paoline, 1998}}
12 407

contributi