Differenze tra le versioni di "Alberto Savinio"

raggruppo, correggo indicazione errata
m (collegamento)
(raggruppo, correggo indicazione errata)
'''Alberto Savinio''', pseudonimo di '''Andrea De Chirico''' (1891 – 1952), musicista, pittore e scrittore italiano.
 
*Amare è dare altrui la propria anima, è animare altrui con la propria anima, è illuderci di dare altrui una vita felice e profonda che altrimenti gli mancherebbe. (da ''Variante di Casa «La Vita»'', in ''Casa «La Vita»'', Adelphi)
*Chiarire un [[mistero]] è indelicato verso il mistero stesso. (da ''Figlia d'imperatore'', in ''Casa «La Vita»'')
*È con le [[occasione|occasioni]] mancate che a poco a poco noi ci costituiamo un patrimonio di felicità. Quando il desiderio è soddisfatto, non resta che morire. (da ''Ascolto il tuo cuore, città'', Adelphi)
*Il [[progresso]] della civiltà si misura dalla vittoria del superfluo sul necessario. (da ''Ascolto il tuo cuore, città'')
*La nostra [[solitudine]] è la nostra nobiltà. La nostra solitudine è la nostra gioia. (da ''Azzurro tenebra'', Einaudi)
*Non c'è posto nell'[[amore]] per due anime. E quando si dice che due, amandosi, compongono un'anima sola, si vuole dire che una sola di queste due anime opera amorosamente, mentre l'altra si sta in dolce e grata inazione. (da ''Il signor Münster'', in ''Casa «La Vita»'')
*Nulla riesce altrattanto perfetto, quanto ciò che è organizzato dalla logica dorata dell'amore. (da ''Flora'', in ''Casa «La Vita»'')
*Ognuno ha le reliquie che si merita. (da ''Vendetta postuma'', in ''Casa «La Vita»'')
*Se vuoi combattere i dittatori, comincia col primo dittatore: [[Dio]]. (da ''La nostra anima'', Adelphi)
*Un tale cercava il modo di far fetare alle galline uova quadre, per facilitarne l'imballaggio. (da ''Nuova enciclopedia'', Adelphi)
 
==''Casa «La Vita»''==
*Amare è dare altrui la propria anima, è animare altrui con la propria anima, è illuderci di dare altrui una vita felice e profonda che altrimenti gli mancherebbe. (da ''VarianteIl disignor Casa «La Vita»Münster'', in ''Casa «La Vita»'', Adelphi)
*Chiarire un [[mistero]] è indelicato verso il mistero stesso. (da ''Figlia d'imperatore'', in ''Casa «La Vita»'')
*Non c'è posto nell'[[amore]] per due anime. E quando si dice che due, amandosi, compongono un'anima sola, si vuole dire che una sola di queste due anime opera amorosamente, mentre l'altra si sta in dolce e grata inazione. (da ''Il signor Münster'', in ''Casa «La Vita»'')
*Nulla riesce altrattantoaltrettanto perfetto, quanto ciò che è organizzato dalla logica dorata dell'amore. (da ''Flora'', in ''Casa «La Vita»'')
*Ognuno ha le reliquie che si merita. (da ''Vendetta postuma'', in ''Casa «La Vita»'')
 
{{NDR|Alberto Savinio, ''Casa «La Vita»'', Adelphi, Milano 1988.}}
 
==Voci correlate==
41 384

contributi