Piemonte: differenze tra le versioni

132 byte aggiunti ,  14 anni fa
Citazioni/L'amore della ...
m (Automa: Inversione degli accenti delle parole di questa lista)
(Citazioni/L'amore della ...)
 
*Il principato del Piemonte [...] si può chiamare, per le guerre continue, e sanguinose, che vi sono state, la Fiandra dell'Italia. ([[Giovanni Andrea Pauletti]])
*{{NDR|Nei piemontesi}} L'amore della verità domina la maniera che o svanisce o si mostra timida e impacciata. ([[Camillo Boito]])
*«Perché, signora {{NDR|Mélanie Waldor}}, abbandonare il mio Paese? Per venire in Francia a cercare una reputazione nelle lettere? Per correre dietro a un po' di rinomanza, un po' di gloria, senza poter mai raggiungere lo scopo che si propone la mia ambizione? Quale bene potrei fare all'umanità fuori del mio Paese? Quale influenza potrei esercitare a favore dei miei fratelli sventurati? ... Sono deciso, non sepererò mai la mia sorte da quella dei piemontesi. Fortunata o sfortunata, la Patria avrà tutta la mia vita, non sarò mai ad essa infedele.»<ref>Discorso fatto in Parigi nel 1838 alla nuova amante, Mélanie Waldor, che lo sollecitava a trasferirsi nella capitale francese. Poco dopo rientrava in [[Torino]].</ref> ([[Camillo Benso, conte di Cavour]])
*''Salve, Piemonte! A te con melodia | Mesta, da lungi risonante, come | gli epici canti del tuo popol bravo, | scendono i fiumi. || Scendono pieni, rapidi, gagliardi, | come i tuoi cento battaglioni, e a valle | cercan le deste a ragionar di gloria | ville e cittadi''. ([[Giosuè Carducci]]).
15 808

contributi