Differenze tra le versioni di "Rosa Luxemburg"

Chomsky 2003, ''Obiettività e cultura liberale''
m (Automa: Correzione automatica trattini in lineette)
(Chomsky 2003, ''Obiettività e cultura liberale'')
'''Rosa Luxemburg''', pseudonimo di '''Rozalia Luksenburg''' (1870/1871 – 1919), politica, teorica socialista e rivoluzionaria tedesca di origini polacche ed ebraiche.
 
==Citazioni di Rosa Luxemburg==
==Senza fonte==
*Solo estirpando alla radice la consuetudine all'obbedienza e al servilismo, la [[operaio|classe lavoratrice]] acquisterà la comprensione di una nuova forma di disciplina, l'autodisciplina, originata dal libero consenso. (1918; citato in Chomsky 2003, ''Obiettività e cultura liberale'', p. 87)
 
===Senza fonte===
{{Senza fonte}}
 
*Chi non si muove non può rendersi conto delle proprie catene.
*La libertà è sempre la libertà di dissentire. {{NDR|in lingua originale ''andersdenken'', pensare diversamente}}
 
==Bibliografia==
*[[Noam Chomsky]]. ''I nuovi mandarini. Gli intellettuali e il potere in America''. Prefazione di Howard Zinn; traduzioni di Luca Baranelli, Francesco Ciafaloni, Giovanni Dettori, Maria Vittoria Malvano, Santina Mobiglia, Giovanna Stefancich, Adria Tissoni. Net, Milano, 2003.
 
==Altri progetti==
{{interprogetto|w}}
 
{{stub}}
 
[[Categoria:Politici tedeschi|Luxemburg, Rosa]]
[[Categoria:Rivoluzionari|Luxemburg, Rosa]]