Differenze tra le versioni di "Carlo Cafiero"

fonte secondaria, tramite google books
m (Bot: Sostituzione automatica (-.{{ +. {{))
(fonte secondaria, tramite google books)
'''Carlo Cafiero''' (1846 – 1892), pensatore anarchico.
 
*Il [[potere]] ubriaca, ed i migliori, investiti di autorità, diventano pessimi. {{da(citato controllare|Privain diEmanuele fonte}}Del Medico, ''Aforismi dell'anarchia'', Giunti Demetra, 2000, ISBN 8844018160)
*Le bastiglie le abbattono i popoli: i governi le costruiscono e le mantengono. {{da controllare|Priva di fonte}}
*Non solo l'ideale, ma la nostra pratica e la nostra [[morale]] rivoluzionaria sono eziandio contenute nell'anarchia; la quale viene così a formare il nostro tutto rivoluzionario. È per ciò che noi l'invochiamo come l'avvenimento completo e definitivo della rivoluzione; la rivoluzione per la rivoluzione. (da ''Al caffè'' di [[Errico Malatesta]] – 1922)
20 331

contributi