Differenze tra le versioni di "Gaio Lucilio"

583 byte aggiunti ,  12 anni fa
m
*<ref>L'aristocrazia senatoria offrì a Lucilio un importante incarico politico nella provincia d'Asia, ma quegli si rifiutò, preferendo l'''otium'' di Roma ai saccheggi di terre lontane. Puoi inoltre ritrovare in questo brano il ''soggettivismo'' luciliano: al proposito leggi la voce di Gaio Lucilio in Wikipedia.</ref> Che io debba diventare un pubblicano dell'Asia, un esattore di imposte, invece che essere Lucilio, questo io non lo voglio, e al posto di questa cosa sola non vorrei in cambio tutto l'oro del mondo. (2005)
:''Publicanus vero ut Asiae fiam, ut scripturarius<br />pro Lucilio, id ego nolo, et uno hoc non muto omnia.'' (671-672 Marx)
 
*<ref>Lucilio parodia l<nowiki>'</nowiki>''Antiope'' del tragediografo [[Marco Pacuvio|Pacuvio]], nella quale l'omonima protagonista è resa irriconoscibile dallo sporco del corpo, dai capelli lunghi, spettinati, annodati e scarmigliati (1996). Risalta particolarmente il climax fatto di elementi dapprima seri (la fame e il freddo) e via via più ridicoli...</ref> Qui è tormentata dalla fame,<br />dal freddo, dalla sporcizia, dalla mancanza di bagni, lavacri e cure. (1996)
:''Hic cruciatur fame,<br />frigore, inluvie, inbalnitie, inperfunditie, incuria.'' (vv, 620s. Krenkel)
 
===Libro incerto===
383

contributi