Differenze tra le versioni di "Alessandro Varaldo"

m
collegamento
m (collegamento)
*Il fiore che sta chiuso alla rugiada, non si apre nemmeno al sole. (p. 85)
*Le vie della provvidenza sono davvero imperscrutabili. (p. 87)
*[...] mi piace di veder lavorare! È così che il [[lavoro]] diventa una consolazione. (p. 88)
*La [[società]], legiferando, finge di tutelar l'individuo ed invece tra le pieghe non pensa che a se stessa. (p. 94)
*La ''roulette'' è come la donna: non si può pretendere da lei che quanto può dare. (p. 105)
*[...] c'è un rito del fumo come c'è quello del tè. Le due cose di cielo – secondo i raffinati millenari cinesi – hanno bisogno, per riuscire, di tutta quanta l'attenzione di chi compie il rito, dal gesto delicato al più delicato ancora socchiudere delle labbra. Non si può compierlo parlando: lo si guasta o lo si dissipa, come rompe un'ala di vento la nuvola profumata. (p. 115)
 
==''Nuove penne dell'aquila''==
===[[Incipit]]===