Differenze tra le versioni di "Giuseppe Parini"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  12 anni fa
m
min
m (min)
===Citazioni===
*''Ben folle è quegli | che a rischio de la vita onor si merca.'' (21)
*''Ti feron troppo i queruli ricinti | Oveove l'arti migliori e le scïenze, | Cangiatecangiate in mostri e in vane orride larve,'' [...] (26-28)''
*''Ma che? Tu inorridisci e mostri in capo | qual istrice pungente irti i capelli | al suon di mie parole? Ah il tuo mattino | signor questo non è...'' (53)
*''A voi, divina schiatta, | più assai che a noi mortali, il ciel concesse | domabili midolle entro al cerèbro, | sì che breve lavor nove scïenze | vale a stamparvi. Inoltre a voi fu dato | tal de' sensi e de' nervi e degli spirti | moto e struttura, che ad un tempo mille | penetrar puote e concepir vostr'alma | cose diverse, e non però turbate | o confuse giammai, | ma scevre e chiare | nei loro alberghi ricovrarle in mente.'' (244-254)