Tolleranza: differenze tra le versioni

34 byte aggiunti ,  14 anni fa
incipit + alfab
m (Bot: Aggiungo: pl:Tolerancja)
(incipit + alfab)
Citazioni sulla '''tolleranza'''.
 
*Dato che non penseremo mai nello stesso modo e vedremo la verità per frammenti e da diversi angoli di visuale, la regola della nostra condotta è la tolleranza reciproca. La coscienza non è la stessa per tutti. Quindi, mentre essa rappresenta una buona guida per la condotta individuale, I'imposizione di questa condotta a tutti sarebbe un'insopportaibile interferenza nella libertà di coscienza di ognuno. ([[Mahatma Gandhi]])
*Tollera ciò che accade come se avessi voluto che accadesse. ([[Seneca]])
*È facile essere tolleranti verso i principi degli altri se non se ne hanno di propri. ([[Herbert Samuel]])
*La tolleranza è innanzitutto carità. [...] La tolleranza è sempre la "ragione del più forte", è un segno della sovranità; è il buon viso della sovranità che, dalla sua altezza, fa capire all'altro: non sei insopportabile, ti lascio un posticino a casa mia, ma non dimenticarlo, sei a casa mia... ([[Jacques Derrida]])
*Le [[legge|leggi]] non vegliano sulla verità delle opinioni ma sulla [[sicurezza]] e l'integrità di ciascuno e dello Stato. ([[John Locke]])
*Tollera ciò che accade come se avessi voluto che accadesse. ([[Seneca]])
 
==[[Proverbi italiani]]==
*Chi ha conquistato il cielo, non deve pigliar la terra a sassate.
20 331

contributi