Differenze tra le versioni di "Caso"

46 byte rimossi ,  12 anni fa
m
raggruppate citazioni per autore (A. Baricco)
(aggiunta citazione di Trilussa)
m (raggruppate citazioni per autore (A. Baricco))
*Colui che non lascia niente al caso raramente farà cose in modo sbagliato, ma farà molte poche cose. ([[George Savile]])
*Come osiamo parlare di leggi del caso? Non è forse il caso l'antitesi di ogni [[legge]]? ([[Bertrand Russell]])
*"Come sarebbe bello dire 'per caso'? .. "Tu credi davvero che ci sia qualcosa che succede 'per caso'?". ([[Alessandro Baricco]])
*Davvero ci sono momenti in cui l'onnipresente e logica rete delle sequenze casuali si arrende, colta di sorpresa dalla [[vita]], e scende in platea, mescolandosi tra il pubblico, per lasciare che sul palco, sotto le luci della [[libertà]] vertiginosa e improvvisa, una mano invisibile peschi nell'[[infinito]] grembo del possibile e tra milioni di cose, una sola ne lasci accadere. ([[Alessandro Baricco]])
*E non bisogna pensare che siano cose che succedono per caso, no... e nemmeno per una questione di diottrie, è il [[destino]] quello. Quella è gente che da sempre c'aveva già quell'istante stampato nella vita. ([[Alessandro Baricco]])
*Il caso ci protegge più di qualunque [[legge]]. ([[Trilussa]])
*Il caso è lo pseudonimo di Dio quando non vuole firmare. ([[Anatole France]])
*Vi sarebbe dunque un insieme di eventi che viene battezzato caso e che, per ciò, esclude la responsabilità. Paul Virilio ha scritto che l"invenzione" del naufragio accompagna quella della nave e l'incidente ferroviario segna la diffusione del treno. ([[Stefano Rodotà]])
*Vivo ora, qui, con la sensazione che l'[[universo]] è straordinario, che niente ci succede per caso e che la [[vita]] è una continua scoperta. E io sono particolarmente fortunato perché, ora più che mai, ogni giorno è davvero un altro giro di giostra. ([[Tiziano Terzani]])
 
== Alessandro Baricco ==
*"Come sarebbe bello dire 'per caso'? .. "Tu credi davvero che ci sia qualcosa che succede 'per caso'?". ([[Alessandro Baricco]])
*Davvero ci sono momenti in cui l'onnipresente e logica rete delle sequenze casuali si arrende, colta di sorpresa dalla [[vita]], e scende in platea, mescolandosi tra il pubblico, per lasciare che sul palco, sotto le luci della [[libertà]] vertiginosa e improvvisa, una mano invisibile peschi nell'[[infinito]] grembo del possibile e tra milioni di cose, una sola ne lasci accadere. ([[Alessandro Baricco]])
*E non bisogna pensare che siano cose che succedono per caso, no... e nemmeno per una questione di diottrie, è il [[destino]] quello. Quella è gente che da sempre c'aveva già quell'istante stampato nella vita. ([[Alessandro Baricco]])
 
 
3 700

contributi