Differenze tra le versioni di "Lussuria"

6 byte rimossi ,  13 anni fa
m
Automa: Sostituzioni normali automatiche di errori "tipografici"
m (minuscolo)
m (Automa: Sostituzioni normali automatiche di errori "tipografici")
Citazioni sulla '''lussuria'''
 
*Ahimè. Fui incapace di trascendere il semplice fatto umano che qualunque conforto spirituale potessi trovare, qualunque litofanica eternità fosse stata preparata per me, nulla avrebbe potuto far dimenticare alla mia Lolita l’immondal'immonda lussuria che io le avevo inflitto. ([[Vladimir Vladimirovič Nabokov]])
*Avevo appena superato tutto un anno di [[castità]] basata sulla personale convinzione che la lussuria è la causa diretta della nascita la quale è la causa diretta del dolore e della morte e veramente senza esagerare ero giunto al punto di considerare la lussuria offensiva e addirittura crudele.<br/>«Le belle ragazze scavano la fossa» era la mia frase ricorrente, tutte le volte che mi toccava mio malgrado di girare la testa per guardare le incomparabili bellezze del Messico indiano. E la mancanza in me di una lussuria attiva mi aveva procurato inoltre una nuova vita serena che mi stavo godendo in pieno. ([[Jack Kerouac]])
*Bambini? Preferisco cominciarne cento che finirne uno. ([[Paolina Bonaparte]])
*''Felici i giorni in cui il fato ti riempie di [[lacrima|lacrime]] ed arcobaleni, della lussuria che tenta i papaveri con turbinii e voglie''. ([[Franco Battiato]])
*Gli afrodisiaci sono il ponte gettato tra gola e lussuria. Immagino che, in un mondo perfetto, qualsiasi alimento naturale, sano, fresco, di bell'aspetto, leggero e saporito – vale a dire, dotato di quelle caratteristiche che si cercano in un partner – sarebbe afrodisiaco, ma la realtà è ben più complessa. ([[Isabel Allende]])
*I fornicatori devano tutti bruciare sul rogo, perché la lussuria è la manifestazione del demonio sull'uomo e rende le persone lontane dalla santità“santità". ([[Papa Pio V]])
*Il dottor Anselmo abitava in manicomio. Mangiava alla mensa; aveva una stanza. Lo stipendio era gramo. Tutto era ristretto. Solo chi c'è passato sa come fu il dopoguerra in Italia – quello della seconda guerra mondiale – per uno che durante la dittatura italiana aveva vivamente sperato; da ogni parte scenari che cadevano, trionfo della materia, il denaro e la carne più dominanti di prima. La nuova lussuria invogliava le masse alla completa servitù. Anselmo si era ritirato; faceva vita di ospedale, di manicomio. ([[Mario Tobino]])
*Immerse il pollice destro nell'olio, e cominciò le unzioni: prima sugli occhi, che avevano tanto bramato tutte le magnificenze terrestri; poi sulle narici, ghiotte di brezze tiepide e di profumi d'amore; poi sulla bocca, che si era aperta per la menzogna, che aveva mandato gemiti d'orgoglio e gridato alla lussuria; poi sulle mani, che avevano goduto contatti soavi, e infine sulla pianta dei piedi, così rapidi un tempo, quando ella correva a soddisfare i suoi desideri, e che ora non avrebbero camminato più. ([[Gustave Flaubert]])
*''Ed ecco, quasi al cominciar dell'erta | una lonza {{NDR|lince o leopardo}} <ref>La lonza, nella simbologia medievale dantesca, rappresenta la lussuria</ref>leggiera e presta molto, | che di pel maculato era coverta; | e non mi si partìa dinnanzi al volto, | anzi impediva tanto il mio cammino, | ch'i fui per ritornar più volte volto''. (Inf. I, 31 – 36)
 
*''«La prima di color di cui novelle | tu vuo’vuo' saper» mi disse quelli {{NDR|Virgilio}} allotta, | «fu imperadrice di molte favelle. | A vizio di lussuria fu sì rotta, | che lìbito fé licito in sua legge | per tòrre il biasimo in che era condotta. | Ell'è Semiramis, di cui si legge | che succedette a Nino e fu sua sposa: | tenne la terra che 'l Soldan corregge. | L' altra è colei {{NDR|Didone}} che s' ancise amorosa | e ruppe fede al cener di Sicheo; | poi è Cleopatràs lussurïosa''. (Inf. V, 52 – 63)
 
*''La nova gente: «Sodoma e Gomorra»; | e l'altra: «Nella vacca entra Pasife, | perché 'l torello a sua lussuria corra» (Purg. XXVI, 40 – 42)
69 545

contributi