Differenze tra le versioni di "Fruttero & Lucentini"

aggiunta citazione, riferimento bibliografico e sezione Film
(aggiunti incipi di due romanzi)
(aggiunta citazione, riferimento bibliografico e sezione Film)
 
*Per lo [[stupidità|stupido]] il cretino è sempre l'altro. {{da controllare|citazione necessaria|Se sai qual è la fonte di questa citazione, inseriscila, grazie.}}
 
*Tranne forse gli animali delle favole di [[Jean de La Fontaine|La Fontaine]], nessuno è mai stato bravo come gl'[[Italia|italiani]] nell'arte d'inventare nobili pretesti per eludere i propri [[dovere|doveri]] e fare i propri comodi. (da ''La prevalenza del cretino'', La gita scolastica)
 
== Il Palio delle contrade morte ==
L'avvocato Maggioni è ormai affacciato da oltre mezz'ora a questa finestra, e sotto di lui continua a sfilare lentissimamente il corteo che precede la corsa del Palio di [[Siena]]. Lo smussato poligono della Piazza del Campo è acceso da colori di una varietà incalcolabile, da quelli più squillanti delle bandiere agli ocra pallidi dei palazzi e alla vertiginosa picchiettatura della folla, stretta dall'anello terroso su cui si correrà, o sporta come l'avvocato da finestre, balconi, tribune, merli, abbaini a contemplare il sontuoso serpente del corteo storico che avanza a piccoli passi, si arresta, riparte agli squilli di una marcia ripetuta senza fine.
 
== La donna della domenica ==
== La donna della domenica<ref>Da questo romanzo fu tratto nel 1975 l'omonimo film per la regìa di [[Luigi Comencini]], protagonisti [[Marcello Mastroianni]], [[Jacqueline Bisset]] e [[Jean-Lois Trintignant]]. Sceneggiatura di Age (Agenore Incrocci) e Scarpelli.</ref> ==
=== Incipit ===
 
Il mertedì di [[giugno]] in cui fu assassinato, l'architetto Garrone guardò l'ora mille volte. Aveva cominciato aprendo gli occhi nell'oscurità fonda della sua camera, dove la finestra ben tappata non lasciava filtrare il minimo raggio. Mentre la sue mano, maldestra per impazienza, risaliva lungo le anse del cordoncino cercando l'interruttore, l'architetto era stato preso dalla paura irragionevole che fosse tardissimo, che l'ota della telefonata fosse già passata. Ma non erano ancora le nove, aveva visto con stupore, per lui, che di solito dormiva fino alle dieci e oltre, era un chiaro sintomo di nervosismo, di apprensione.</br>Calma, s'era raccomandato.
 
== Note''Film'' ==
 
<references/>
*[[La donna della domenica (film)|La donna della domenica]]
 
== Bibliografia ==
 
*Fruttero & Lucentini, ''La prevalenza del cretino'', Arnoldo Mondatori Editore, Milano, 1985
*Fruttero & Lucentini, ''Il Palio delle contrade morte'', Arnoldo Mondadori Editore, Milano, 1984
*Fruttero & Lucentini, ''La donna della domenica'', Arnoldo Mondadori Editore, Milano, 1972
3 700

contributi