Differenze tra le versioni di "Miele"

75 byte rimossi ,  12 anni fa
m
cancellato proverbio erroneamente duplicato in citazioni
m (corretta categoria)
m (cancellato proverbio erroneamente duplicato in citazioni)
*Dall'angolo del divano ricoperto di tappeti persiani, sul quale giaceva, fumando, com'era sua abitudine, innumerevoli sigarette, Lord Henry Wotton poteva appena afferrare il barlume giallo miele dei dolci fiori di un citiso, i cui tremuli rami pareva che non ce la facessero a sopportare il peso di una bellezza così fiammeggiante. ([[Il ritratto di Dorian Gray]])
*Gli uomini producono il [[male]] come le api producono il miele. ([[William Golding]])
*Il gentiluomo chiede solo il miele, ma la gentildonna vuol anche la cera.
*L'[[amore]] è fecondo di molto miele e di molto fiele. ([[Tito Maccio Plauto]])
*''La [[poesia]] è un miele che il poeta, | in casta [[cera]] e cella di rinuncia, | per sé si fa e pei fratelli in via; | e senza tregua l'[[armonia]] annuncia''. ([[Clemente Rebora]], ''Canti dell'infermità'')
3 700

contributi