Differenze tra le versioni di "Roald Dahl"

501 byte aggiunti ,  13 anni fa
nessun oggetto della modifica
m (robot Aggiungo: en:Roald Dahl, no:Roald Dahl)
* L'America è la terra delle opportunità per le donne. Già esse posseggono circa l'ottantacinque per cento della ricchezza della nazione; presto l'avranno tutta. Il [[divorzio]] è diventato un processo lucrativo, semplice da ottenere e facile da dimenticare; e femmine ambiziose possono ripeterlo quanto loro piaccia e far crescere le proprie vincite a cifre astronomiche. Anche la morte del marito porta guadagni soddisfacenti, e alcune signore preferiscono basarsi su tale metodo; sanno che il periodo di attesa non si protrarrà troppo a lungo, perché il troppo lavoro e la tensione si rivarranno necessariamente sul poveretto piuttosto in fretta, e alla fine morirà alla scrivania con una bottiglietta di benzedrina in una mano e una confezione di tranquillanti nell'altra. ([[Incipit]] di ''Mrs Bixby and the Colonel's Coat'', 1959)
*Al giorno d'oggi, Mr Bohlen, l'articolo artigianale non ha speranze. Non può assolutamente competere coi prodotti fatti in serie, specie in questo paese... lo sa bene. Tappeti... sedie... scarpe... mattoni... terrecotte... qualunque cosa le venga in mente... ormai è tutto fatto a macchina. Forse la qualità sarà inferiore, ma non importa. Sono i costi di produzione che contano. E in quanto ai racconti... sono un prodotto come tutti gli altri, come tappeti e sedie, e di come vengono realizzati non gliene importa a nessuno, purché si consegni la merce. E noi li venderemo all'ingrosso, Mr Bohlen! Manderemo a gambe all'aria tutti gli scrittori del paese! Soffocheremo il mercato! (da ''Lo scrittore automatico'', in ''Il libraio che imbrogliò l'Inghilterra'')
==''Il GGG''==
===''Incipit''===
Sofia non riusciva a prender sonno.
 
Un raggio di luna che filtrava tra le tende andava a cadere obliquamente proprio sul suo cuscino.
 
Nel dormitorio gli altri bambini sognavagno già da tempo. Sofia chiuse gli occhi e rimase immobile tentando con tutte le sue forze di addormentarsi. Ma niente da fare. Il raggio della luna fendeva l'oscurità come una lama d'argento e andava a ferirla in piena faccia.
 
{{NDR|R.Dahl, ''Il GGG'', trad. Donatella Ziliotto, Salani}}
 
==Bibliografia==
15

contributi