Differenze tra le versioni di "Giacomo Puccini"

m
sposto in Tosca e La bohème
(→‎Bibliografia: I 3 tenori non possono essere una fonte bibliografica per Puccini)
m (sposto in Tosca e La bohème)
'''Giacomo Antonio Domenico Michele Secondo Maria Puccini''' (1858 – 1924), compositore italiano, è considerato uno dei massimi operisti della storia.
 
==Citazioni dalle opere==
 
*''Che gelida [[mano|manina]], | Se la lasci riscaldar. | Cercar che giova? Al buio non si trova. | Ma per fortuna è una notte di [[luna]], | E qui la luna l'abbiamo vicina''. (La Bohème)<ref name=Illicagiacosa>Libretto di [[Luigi Illica]] e [[Giuseppe Giacosa]]</ref>
*''E te, beltade ignota, | cinta di chiome bionde! |Tu azzurro hai l'occhio, | Tosca ha l'occhio nero!'' (Tosca)<ref name=Illicagiacosa/>
 
==Citazioni su Giacomo Puccini==
*La morte di Puccini mi ha recato un profondo dolore. Non avrei mai creduto di non dover più rivedere questo così grande uomo. E sono rimasto orgoglioso di aver suscitato il suo interesse, e Le sono riconoscente che Ella lo abbia fatto sapere ai miei nemici in un recente suo articolo. ([[Arnold Schönberg]])
*Il mondo delle eroine pucciniane discende da Elvira, e in qualche misura si identifica con Elvira: va da sé, alcune tracce saranno depositate anche da altre più o meno occasionali compagne di viaggio, ma il peccato, la fragilità, la gelosia, il coraggio e infine il mistero daranno altrettanti volti di una donna proteiforme, imprendibile, fata buona o cattiva, consolazione e maledizione nello stesso tempo. ([[Giampaolo Rugarli]], ''La divina Elvira'', Marsilio)
 
==Note==
 
<references/>
 
==Bibliografia==
*Giovanna Gronda e Paolo Fabbri, ''Libretti d'Opera italiani (dal seicento al novecento)'', Arnoldo Mondadori Editore, Milano, 1997. ISBN 88-04-42258-0
 
==Altri progetti==
 
{{interprogetto|w|w_preposizione=riguardante}}
 
[[Categoria:Compositori italiani|Puccini, Giacomo]]
 
[[pt:Giacomo Puccini]]