Differenze tra le versioni di "Uomo"

1 byte aggiunto ,  13 anni fa
m
ordine alfabetico
m (ordine alfabetico)
*Ma tu sai cosa sono gli uomini? Miserabili cose che dovranno morire, più miserabili dei vermi o delle foglie dell'altr'anno che son morti ignorandolo. ([[Cesare Pavese]])
*Non sarebbero uomini, se non fossero tristi. La loro [[vita]] deve pur morire. Tutta la loro ricchezza è la [[morte]], che li costringe industriarsi, a ricordare e prevedere. ([[Cesare Pavese]])
*Nessuno ha mai amato un uomo come lo ama un [[cane]]. ([[Shpendi Sollaku Noè]])
*Ogni uomo che non accetta la condizione della [[vita]] umana vende la sua [[anima]]. ([[Charles Baudelaire]])
*Un [[ragazzo]] può essere due, tre, quattro persone potenziali, ma un uomo una sola: quella che ha ucciso le altre. ([[Mordecai Richler]])
*Zebio pensò che la vita degli uomini era simile alla vita del bosco: parassitaria, crudele; affidata alla forza e agli istinti più che al buon diritto di ciascuno e all'amore di tutti; fatta di apparenze più che di verità; falsa tanto nel bene quanto nel male. ([[Guido Cavani]])
 
*Nessuno ha mai amato un uomo come lo ama un [[cane]]. ([[Shpendi Sollaku Noè]])
 
==[[Proverbi italiani]]==
20 331

contributi