Apri il menu principale

Modifiche

nessun oggetto della modifica
Nel salotto della signora von Carayon e di sua figlia Victoire, in Behrenstrasse, erano riuniti per la loro consueta serata di ricevimento alcuni amici, pochi però in verità, giacché la grande calura della giornata aveva attirato all'aria aperta anche i fedelissimi della cerchia. Degli ufficiali del reggimento Gensdarmes, che mancavano di rado ad una di queste serate, soltanto uno era scomparso, un von Alvensleben, e aveva preso posto accanto alla bella padrona di casa, rammaricandosi scherzosamente che mancasse proprio colui al quale in realtà spettava quel posto.
===Citazioni===
*Ad ogni vinto riesce difficile ricercare il motivo delle proprie sconfitte nell'unico punto giusto, cioè in se stesso. (p. 78)
*È soltanto per uno scopo che noialtre donne viviamo: viviamo per conquistarci un cuore, ma con quali mezzi lo conquistiamo, questo è indifferente. (p.94)
*« Non amo [...]] lavori che durano cinque ore. A teatro desidero svago e distensione, non strapazzi. » (p. 100)
15 808

contributi