Anna Vertua Gentile: differenze tra le versioni

m
nessun oggetto della modifica
mNessun oggetto della modifica
 
==''IDA ATTRICE''==
===[[Incipit]]===
- Una visita, - disse Gianni entrando nel salottino con in mano un telegramma spiegato.<br>- Una visita!<br>Bianca smesse di agucchiare per prendere e leggere il telegramma che il marito le porgeva.<br>- Chi viene? - chiese Ida scattando da sedere e lasciando scivolare al suolo il gomitolo di lana insieme con il lavoro all'uncinetto.<br>La piccola Lalla, che si divertiva sul tappeto ai piedi della mamma con una vecchia bambola dalla faccia incrinata, raccolto il gomitolo, prese a farlo ruzzolare con grida di gioia.<br>- Chi viene? - chiese ancora Ida con una nota di curiosità nella voce.<br>Il tenente Di Loto. - rispose cupamente Gianni, che si era messo a sedere presso la moglie e brancicava il telegramma che questa gli aveva subito reso.<br>Il fratello dell'amico tuo, morto al Congo di febbre perniciosa?<br>Sì, il fratello del mio povero Roberto, - rispose Gianni senza levare gli occhi in volto alla moglie.<br>Il giovine tenente che fu ferito a Tripoli? - volle sapere Ida, che se ne stava ritta davanti al fratello ed alla cognata.<br>Gianni fece un cenno affermativo del capo, senza parlare, continuando a brancicare il telegramma con moto convulso.
 
 
{{NDR|Anna Vertua Gentile, ''IDA ATTRICE'', A. Barion Editore, Milano 1929.}}
47 303

contributi