Bernardino Baldi: differenze tra le versioni

nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
 
[[File:Baldi - Cronica de matematici, 1707 - 825289.jpg|miniatura|''Cronica de matematici'', 1707]]
*[[Pitagora|PITAGORA]] diede forma alla Geometria; separolla da la materia, e fecela più nobile; fù inventore de corpi regolari, e d'alcune propositioni famose. I Musici ancora riconoscono da lui i fondamenti di quella disciplina. Fù il primo assertore dell'harmonia de Cieli. (p. 2)
*[[Ippaso (filosofo)|HIPPASO]] Metapontino discepolo di Pitagora, Fisico, e Matematico, scrisse un libro intitolato il Sermone mistico, inscrisse il dodecaedro nella sfera. Morì di naufragio per havere, come scrive [[Giamblico|Jamblico]], propalato i misteri occulti de la Geometria. (p. 2)
*{{NDR|[[Porfirio]]}} Fù buon Matematico, e particolarmente diede opera alle speculationi di musica; onde lasciò dottissimi commentarii sopra i trè libri di Musica di Tolomeo. Fù acerbissimo nemico del nome Christiano, e scrisse loro contra libri non meno empii, che sottili, & acuti. (p. 50)
*[[Teone di Alessandria|TEONE Alessandrino]] Filosofo, e Matematico, e publico lettore delle Matematiche in Alessandria; percioche egli haveva il carico d'interpretare il libro degl'[[Euclide#Elementi|Elementi]], e le cose dell'Almagesto di [[Claudio Tolomeo|Tolomeo]]. Onde sopra l'una, e l'altra di quelle opere affaticossi egregiamente; ma sopra tutte bella fù la fatica, ch'egli fece sopra l'Almagesto. (p. 52)