Giovanni Angelo Becciu: differenze tra le versioni

nessun oggetto della modifica
mNessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
==Citazioni di Giovanni Angelo Becciu==
*Così brilla la santità di [[Maria Teresa Chiramel Mankidiyan|Suor Maria Teresa Chiramel]]: con la scelta del farsi prossimo e della vicinanza senza riserve a tutte le persone angosciate e lacerate nel cuore, divenne una seminatrice di speranza. Fin dall'infanzia, aveva capito che l'amore di Dio per lei richiedeva una profonda purificazione personale. Pertanto, si è impegnata in una vita di preghiera e di penitenza, abbracciando la croce di Cristo che le ha permesso di rimanere salda di fronte a incomprensioni e prove spirituali. Il paziente discernimento della sua vocazione portò infine alla fondazione della Congregazione della Santa Famiglia, che continua a trarre ispirazione dal suo spirito contemplativo e dall'amore per i poveri. [...] La sua eroica testimonianza cristiana ci esorta a vivere in prima persona la sfida della [[carità]], che è amare col cuore di Cristo.<ref name="vatican2">Da ''[http://www.causesanti.va/it/archivio-della-congregazione-cause-santi/interventi-del-card-angelo-becciu/omelia-nella-veglia-alla-vigilia-della-canonizzazione-di-maria-teresa-chiramal.html Omelia nella veglia alla vigilia della canonizzazione di Maria Teresa Chiramel]'', ''causesanti.va'', 12 ottobre 2019.</ref>
*Della nuova Beata {{NDR|[[María Emilia Riquelme y Zayas|María Emilia Riquelme]]}} colpisce soprattutto la "passione" eucaristica, vissuta personalmente con costanza e trasmessa alle sue Suore. La sua vita si presenta come un cammino graduale di approfondimento e di maturazione, guidato dalla prospettiva eucaristica come fonte di una carità dal chiaro respiro ecclesiale e missionario. Ci troviamo di fronte ad una religiosa mistica e, al tempo stesso, di grande spirito apostolico, che visse nella contemplazione continua del Cristo suo sposo e nell’incessante preghiera per la salvezza delle anime.<ref>Da ''[http://www.causesanti.va/it/archivio-della-congregazione-cause-santi/interventi-del-card-angelo-becciu/omelia-per-la-beatificazione-di-maria-emilia-riquelme.html Omelia per la Beatificazione di Maria Emilia Riquelme]'', ''causesanti.va'', 9 novembre 2019.</ref>
*{{NDR|[[Benedetta Bianchi Porro]]}} fu una vera testimone della croce. [...] una giovane straordinariamente dotata, che è riuscita a superare coraggiosamente e a tradurre in chiave evangelica le condizioni più negative che possono accompagnare un individuo. Ragazza di bell'aspetto, dotata di intelligenza e ricca di personalità, ben presto verrà trasformata da patologie debilitanti e dal dolore insistente e incalzante, che ne deturperà il fisico. Tutto il suo corpo alla fine era diventato un crocifisso vivente [...]. Ma questa sequenza di sofferenze e di distruzioni fisiche, porterà Benedetta ad una unione profonda con Dio nella preghiera e quindi ad una grande eroicità nell'esercizio di tutte le virtù. Se la sua vita fu tutta sotto il crescente segno della sofferenza, fu anche sotto il crescente segno della santità, di cui si accorsero le persone che l'accostavano e ricevevano da lei mirabili insegnamenti di fede e di carità.<ref name="Benedetta">Da ''[http://www.causesanti.va/it/archivio-della-congregazione-cause-santi/interventi-del-card-angelo-becciu/omelia-per-la-beatificazione-di-benedetta-bianchi-porro.html Omelia per la beatificazione di Benedetta Bianchi Porro]'', ''causesanti.va'', 14 settembre 2019.</ref>
*{{NDR|[[Edvige Carboni]]}} ha vissuto per tanti anni una vita ordinaria, esternamente uguale a quella di tanti laici, ma straordinaria quanto a intimità con Dio, all'unione con Lui, fino a pervenire all'identificazione con Gesù, all'unione perfetta e trasformante in Lui, sposo delle anime. [...] era protesa con tutta sé stessa per il bene spirituale e materiale di quanti incontrava. Non c'era categoria di bisognosi esclusa dal suo cuore e dalle sue espressioni caritative: era impegnata a sostenere, capire ed aiutare anche quanti non la comprendevano e la avversavano. [...] Se ci chiediamo quali sono i punti forti della vita cristiana di questa nostra sorella e che la portano ad essere esempio di oblatività accogliente e di abnegazione umile e gioiosa diremmo che sono essenzialmente due: la costante contemplazione del Signore Crocifisso e l'adorazione dell'Eucaristia.<ref name="vatican">Da ''[https://press.vatican.va/content/salastampa/it/bollettino/pubblico/2019/06/15/0517/01071.html Omelia del Prefetto della Congregazione per le Cause dei Santi alla Messa di Beatificazione di Edvige Carboni]'', ''vatican.va'', 15 giugno 2019.</ref>